Volontariato penitenziario: la Misericordia di Siena organizza una pesca di beneficenza per i figli dei detenuti

Il volontariato penitenziario è da secoli una delle attività svolte dalle Misericordie ed in epoca recente, dal 1998, la Misericordia di Siena coopera attivamente con le direzioni delle carceri di Santo Spirito a Siena e di Ranza a San Gimignano grazie ad un gruppo di volontari dedicato a queste attività. I volontari effettuano interventi assistenziali rivolti sia ai reclusi, con particolare attenzione alla loro elevazione culturale e morale, che alle loro famiglie. Nel 2020 i circa 10 volontari del gruppo hanno svolto più di 2300 ore di volontariato. Proprio con attenzione alle famiglie dei detenuti, ed in particolare ai figli dei detenuti, ogni anno viene organizzata una “pesca di beneficenza” il cui scopo è quello di raccogliere fondi da devolvere in occasione delle feste natalizie, ai figli dei detenuti degli Istituti di Pena di S. Gimignano e Siena, i cui familiari sono in condizioni economiche precarie. Fino al 22 ottobre sarà possibile donare e partecipare alla tradizionale pesca di beneficenza recandosi presso l’atrio della sede storica della Misericordia di Siena in via del Porrione 49.Per chi volesse intraprendere un percorso di volontariato penitenziario è possibile richiedere maggiori informazioni tramite posta elettronica scrivendo all’indirizzo [email protected] .