Università per stranieri, ventuno posti per il Servizio civile universale

Sono 21 i posti all’Università per Stranieri di Siena per il Servizio Civile Universale; il 10 febbraio alle ore 14 scade il bando per la selezione degli aspiranti operatori volontari. Due i progetti promossi dall’Ateneo per i quali è possibile presentare domanda:

Bibliounistrasi2, focalizzato sulla valorizzazione del patrimonio librario di Ateneo, sia dal punto di vista dell’assistenza agli studenti nella fruizione dei servizi bibliotecari sia per quanto riguarda le attività di supporto tecnico e amministrativo (inventariazione e catalogazione dei testi); Educaunistrasi2, il cui obiettivo è favorire i processi di apprendimento e inclusione degli studenti stranieri e con disabilità all’interno della comunità universitaria, nel rispetto dei principi fissati dall’Agenda ONU 2030.

Il Servizio Civile Universale, giunto alla sesta edizione all’Università per Stranieri di Siena, è un’opportunità di crescita e formazione per i giovani, che hanno la possibilità di entrare in contatto con il dinamismo e la multiculturalità che da sempre costituiscono l’anima dell’Ateneo.

Agli operatori volontari sarà riconosciuto un contributo mensile pari a 444,30 euro per tutta la durata del progetto, pari a 12 mesi. L’inizio delle attività è previsto entro il mese di giugno.

È possibile presentare la domanda di partecipazione online all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Possono partecipare i giovani che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età (28 anni e 364 giorni). Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito web di Ateneo (www.unistrasi.it) o scrivere a [email protected]