Una condotta idrica a servizio della struttura di Montarrenti

siena news cultura economia società

Una condotta idrica a servizio della struttura di Montarrenti e dei poderi di Campofico e Mezza Piagga. E’ quella che sta realizzando la Provincia di Siena nelle tre aree, di cui è proprietaria, portando avanti un intervento che andrà a completare la rete idrica Tegoia – Palazzo al Piano, già realizzata dall’amministrazione provinciale negli anni passati. I lavori, partiti lo scorso 13 dicembre, avranno una durata di circa sei mesi. L’opera avrà un costo complessivo di 325mila euro e conterà su 275mila messi a disposizione dalla Fondazione Mps e su 50mila euro di risorse proprie della Provincia.

 

L’intervento risulta di particolare importanza per la gestione del Complesso di Montarrenti, che ospita una struttura ricettiva e un Osservatorio astronomico, entrambi già operativi, ma penalizzati dalla mancanza di una condotta idrica permanente. Finora, infatti, l’approvvigionamento idrico è stato garantito esclusivamente con il trasporto con autobotti. L’intervento in corso andrà, quindi, a migliorare il funzionamento delle due strutture e completerà la sistemazione dei poderi di Campofico e Mezza Piagga. L’area è di particolare interesse storico e tutte le operazioni di scavo saranno portate avanti sotto la sorveglianza di personale archeologico specializzato, come concordato con la Soprintendenza Archeologica della Toscana. Una volta completati i lavori, la condotta idrica sarà presa in carico dal Comune di Sovicille, sulla base di uno specifico protocollo d’intesa siglato fra l’amministrazione comunale e la Provincia, che si è impegnata, invece, a realizzare l’opera.