Sport e solidarietà: all’Acquacalda il torneo di mini rugby della Fondazione per l’infanzia Ronald McDonald

Tanti piccoli rugbisti a Siena per una grande manifestazione di solidarietà. E’ questo lo spirito alla base di quello che accadrà il 18 e il 19 maggio al torneo di minirugby Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia, che quest’anno giunge alla settima edizione.  Due saranno le principali novità. La prima sarà il ritorno nel tempio della palla ovale senese, il mitico “Sabbione”. L’impianto dell’Acquacalda (via Luciano Banchi, 5) ospiterà infatti la competizione. La seconda è l’open day dedicato ai ragazzi delle scuole senesi che ci sarà sabato 18 maggio dalle 15 nel campo sintetico. Questo si svolgerà in contemporanea con il torneo sul campo principale per gli Under 10 (12 squadre partecipanti). La domenica invece ci saranno il torneo riservato alla categorie Under 12 (inizio alle 9.15 al “Sabbione” con 12 squadre partecipanti)  e parallelamente una manifestazione extra torneo dedicata ai più piccoli delle categorie Under 6 e Under 8 (dalle 10 sul campo sintetico con 5 squadre partecipanti). La finalità benefica del Torneo è la raccolta di fondi per le Case Ronald,  spazi vicini a importanti centri pediatrici che accolgono, gratuitamente, i bambini malati e le loro famiglie, permettendogli di vivere insieme  anche durante la cura. «Il settimo torneo Ronald McDonald s’ingrandisce ulteriormente, – dice Manfredi Musmarra, responsabile minirugby per il Cus Siena – infatti il sabato avremo l’open day aperto a tutti gli studenti delle scuole di Siena e della provincia per avvicinare un numero sempre maggiore di persone al nostro sport». Andrea Vigni della Fondazione per l’Infanzia Ronald Mc Donald: «La fatica fatta da tutti noi per dare alla Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald Italia il gioioso palcoscenico offerto dal 7° Torneo minirugby, è premiata con la consapevolezza che tanti genitori con bambini malati si sentiranno un po’ rinascere quando varcheranno la soglia di una casa Ronald». La presentazione della competizione, avvenuta nella Sala della Suvera dell’Accademia dei Rozzi, è stata anche l’occasione per premiare i vincitori del concorso grafico riservato agli alunni delle quarte e delle quinte delle scuole primarie del comune di Siena. Il tema scelto quest’anno è stato “Lo sport non conosce frontiere…”. A giudicare i lavori, sono stati il pittore del Palio di luglio 2018, il vignettista Emilio Giannelli, Fabio Lusini dell’associazione Sesto Senso e il responsabile tecnico del settore giovanile della Robur Siena Stefano Argilli. Maddalena Pianigiani della IV B della scuola Peruzzi, prima classificata, ha vinto un disegno realizzato da Emilio Giannelli, due posti in terrazza per il Palio di luglio messi a disposizione dalla Fondazione Mps, una visita allo stabilimento della Corsini biscotti; Matteo Ronzichi della V B della stessa scuola, secondo, ha ricevuto un abbonamento per due alla Robur Siena per la prossima stagione, due biglietti per una partita di rugby di livello internazionale messo a disposizione dal Siena Rugby Club 2000, due posti per uno spettacolo di prosa dei Teatri di Siena offerto dall’Accademia dei Rozzi; alla terza classificata, Caterina Forte, sono andati due abbonamenti per la stagione 2019/2020 dell’Emma Villas Volley, due posti per un concerto in Piazza del Campo della Banda Città del Palio, una cena per due nella Società “Il Rinoceronte” e una visita al Museo e al laboratorio di tamburi della Contrada della Selva. Fabio Lusini dell’associazione Sesto Senso, dopo essersi complimentato con gli studenti partecipanti al concorso, ha dichiarato: «La nostra è un’associazione rivolta all’inclusione sociale di ragazzi con disabilità medio-grave e grave. Visto il tema scelto quest’anno per il concorso grafico per le scuole, ci sembrava interessante partecipare, perché esistono confini e barriere anche per le persone disabili».

Tags