Siena, più controlli della municipale. Il sindaco: “State a casa, non vanificate gli sforzi di tutti”

Si è appena tenuto il quotidiano incontro in videoconferenza tra il sindaco di Siena Luigi De Mossi e la stampa locale. Aumentano in maniera significativa i controlli da parte della polizia municipale. In particolare, sono aumentati di 103 unità. Il primo cittadino esprime forte preoccupazione, troppe persone stanno uscendo di casa.

“Fino ad ora i cittadini si sono comportati in maniera esemplare – commenta il sindaco di Siena Luigi De Mossi -. L’aumento di oltre 100 unità rispetto ai controlli giornalieri è significativo del fatto che non stiamo rispettando le regole. Il caso della Cina deve essere emblematico, non vanificate gli sforzi”.

Si parla anche dei buoni spesa, l’Amministrazione sta lavorando per curare tutta la fase burocratica, dal 9 aprile sarà possibile fare richiesta alla seguente mail: [email protected] Purtroppo ancora il Governo deve stanziare i 286mila euro destinati per la città di Siena. i buoni spesa, saranno spendibili in qualunque negozio alimentare, non solo grande distribuzione, ma anche piccola e media.

Continua il lavoro della ‘spesa sospesa’, il Comune si sta organizzando, ripetiamo: questa iniziativa permetterà a chiunque di donare qualsiasi genere alimentare al supermercato, il quale, provvederà tramite Misericordia e Servizi Sociali e contrade a portarli ai più bisognosi. I pacchi delle ‘spese sospese’ saranno fatti dall’associazione ‘Noi Siena’, i negozi evergreen provvederanno allo stoccaggio delle merci.

Grande lavoro da parte dell’ambasciatore Gatti e l’unità di crisi che hanno fatto rientrare in Italia gli studenti bloccati in Honduras. Due ragazzi studiano a Siena, grazie alla forte comunicazione, è stato richiesto un intervento tempestivo. Al momento gli studenti si trovano a Francoforte in attesa di rientrare in Italia.

Argomento importante anche la questione economica della città. In questi giorni si terrà un incontro tra il sindaco di Siena e i deputati della Fondazione Monte dei Paschi, per attuare un piano economico per sollevare l’economia di Siena e supportare i commercianti. La Finanziaria Senese si era già mossa con grande anticipo stanziando circa 4milioni di euro a supporto della città.

Si pensa anche alla cultura, De Mossi insieme al direttore artistico Alessandro Benvenuti. La stagione teatrale dovrà ripartire, ma non sappiamo se potrà riaprire a pieno regime, se dovremo ancora rispettare la distanza di sicurezza il teatro non potrà essere riempito. Si pensa a varie soluzioni, come per esempio fare due spettacoli, uno pomeridiano e uno serale. Oppure, dividere gli spettatori in numeri pari e numeri dispari e, a fasi alterne, uno dei due gruppi potrà partecipare in streaming senza andare al teatro.