Siena, ecco il bando per l’Artemio Franchi e per l’impianto Bertoni

Erano attesi questa settimana e sono stati pubblicati nel Albo pretorio di Siena in giornata il bando per la gestione dello stadio Artemio Franchi e per l’impianto sportivo Bertoni dell’Acquacalda.

Per le due strutture la gara sarà espletata con il sistema telematico regionale Start. Come si legge nell’atto saranno ammesse a partecipare: federazioni Sportive e Società Sportive riconosciute dal Coni; enti di promozione, sodalizi e circoli affiliati ad enti di promozione sportiva; cooperative, Associazioni sportive dilettantistiche, regolarmente costituite ed affiliate a federazioni sportive e/o enti di promozione sportiva riconosciute dal Coni; soggetti che rientrano negli articoli 45 e 48 del decreto legislativo 50 del 2016. Il canone minimo a base d’asta, soggetto a rialzo, per la presente procedura è pari a mille euro oltre IVA;

“La concessione della gestione degli impianti sportivi ha la durata di anni 10 a decorrere dalla stipula del contratto di concessione”, questo  si apprende leggendo le pagine dell’atto. “Il valore complessivo presunto della concessione è pari a 4.840.000 euro”, si legge ancora.

“Il Concessionario, a titolo di corrispettivo della concessione, ha il diritto di introitare- prosegue l’atto: proventi derivanti dall’utilizzo degli impianti per attività e manifestazioni organizzate dal concessionario; Proventi derivanti dall’utilizzo da parte di terzi degli impianti per attività sportive o per manifestazioni e/o eventi; proventi derivanti da pubblicità ed eventuali contributi e/o liberalità corrisposti da altri oggetti, derivanti da spazi/cartelloni pubblicitari, eventuali attività commerciali laddove consentite; proventi derivanti dalla gestione di eventuali attività ricreative, ludico-sportive e di ristoro”.

Infine: “al termine del periodo di gestione, il concessionario dovrà riconsegnare all’Amministrazione Comunale l’impianto sportivo perfettamente agibile ai fini dello svolgimento di attività sportiva agonistica, per una capienza di spettatori non inferiore a quella ufficiale dell’impianto all’inizio della gestione, pari a 14873 spettatori”.