Scappa dopo un furto scordandosi il cellulare. Al suo ritorno trova la polizia

Una giornata amara per una ragazza albanese di 19 anni che, scappando dopo aver compiuto un furto, si è accorta di aver lasciato il telefono in un supermercato: al suo ritorno, però, ha trovato gli agenti della polizia ad aspettarla. Il fatto è successo domenica scorsa all’interno di un supermercato nella prima periferia di Siena. La ragazza dopo aver cercato di rubare della merce per un valore di 50 euro mettendo il tutto all’interno della borsa si è poi data alla fuga, solamente scordandosi il cellulare al supermercato.

Pensando di passare inosservata, la ragazza, non si è accorta delle videocamere e del cassiere che, repentinamente, ha cercato di bloccare la ragazza all’uscita. La giovane non era sola, ad accompagnarla un uomo che ha iniziato ad inveire contro il dipendente cercando di far scappare l’amica. La fine ha dell’esilarante: dopo essersi accorta di aver lasciato il cellulare al supermercato, la 19enne ha cercato di ritornare sul luogo del reato senza farsi scoprire, ma al suo arrivo ha trovato gli agenti della polizia.

Per la ragazza la giornata non è finita nel migliore dei modi, al suo ritorno al supermercato ha trovato gli agenti della polizia che una volta accettato il reato la deferiscono alla procura della Repubblica sequestrandole il cellulare.