Microcriminalità a Siena, Michelotti: “Episodi che vanno stroncati sul nascere”

“Assistiamo sempre più a sgradevoli episodi, è necessario intervenire adesso”, queste, le parole dell’assessore comunale Francesco Michelotti a conclusione del tavolo di confronto tra l’amministrazione comunale ed il comandante della polizia municipale Cesare Rinaldi.”Movida senese, abuso di alcolici, spaccio e microcriminalità, questi episodi si verificano sempre più spesso. Adesso è necessario stroncare sul nascere questa situazione. Istituzioni e forze dell’ordine sono una forza coesa, questa notte c’è stata anche un’operazione da parte della guardia di finanza, mirata proprio a controllare la movida senese”.

Una situazione complicata quella che stiamo vivendo nel centro storico senese, soprattutto nelle zone di Salicotto, via del Porrione e Piazza del Mercato, moltissimi ragazzi, per la maggior parte minorenni, che si riversano nelle vie e nelle piazze per consumare alcol, droghe e talvolta compiere atti vandalici se non addirittura di vera e propria criminalità.”Prenderemo provvedimenti, intanto un ruolo fondamentale lo stanno svolgendo le contrade che si stanno, piano piano riappropriando e presidiando il proprio territorio, svolgendo attività o cene. Tuotto questo porta inevitabilmente ad una dissuasione nei confronti di queste persone”.

Il vertice di stamani è durato un’ora, l’accordo tra il capo dei vigili urbani e l’amministrazione è quello di continuare con i servizi notturni di controllo da parte della polizia municipale in borghese, il monitoraggio costante delle zone più sensibili per contrastare attività di spaccio, schiamazzi e l’attività di sorveglianza attraverso le telecamere dislocate per tutto il centro storico e in alcune zone della periferia. “L’incontro di stamani è stato positivo e produttivo, aggiungo tra l’altro che attiveremo una casella di posta elettronica a cui ogni cittadino potrà inviare segnalazioni in merito all’ordine pubblico e alla sicurezza. Voglio stigmatizzare che la strumentalizzazione politica di certi episodi che vengono fatti diventare avvenimenti di macrocriminalità è una operazione pavida. Con la polizia municipale e le altre forze dell’ordine c’è piena sintonia di intenti e la battaglia del mio assessorato e quella dell’amministrazione comunale non è soltanto una questione di repressione, ma culturale- così ha commentato lo stesso Michelotti-. La lotta contro la droga è una questione di valori, di amore, di stile di vita, formativa e non prettamente punitiva. Questo concetto lo vogliamo applicare anche a tutte le forme di inciviltà che da qualche tempo registriamo purtroppo pure nel centro storico, soprattutto nelle ore notturne. Il potenziamento delle telecamere ed i controlli della municipale stanno dando risposte importanti, dobbiamo proseguire su questa strada”.

“Alcuni episodi che sono accaduti in questi giorni –spiega il vice sindaco Andrea Corsi subito dopo il vertice in Comune – ci danno la spinta a proseguire nelle azioni di controllo e di attività di investigazione. La possibilità da parte degli agenti municipali di proseguire nella sorveglianza notturna è fondamentale per avere uno strumento in più al fine di vigilare al meglio la città contro atteggiamenti inqualificabili. Ringrazio tutti i cittadini per le loro costanti segnalazioni e li invito a proseguire nel monitoraggio confermando che l’amministrazione è dalla loro parte. Colgo l’occasione – conclude Corsi – per confermare che anche quest’anno sono previsti bandi per due concorsi che riguarderanno l’assunzione di ufficiali di polizia municipale e vigili urbani”.

Infine il comandante dei vigili urbani, Cesare Rinaldi, chiarisce: “Siena resta una città sicura al di là di alcuni spiacevoli episodi su cui stiamo indagando. Ma non dobbiamo abbassare la guardia. Il nostro obiettivo è quello di rendere ancora più tranquilla e senza pericoli la quotidianità dei cittadini, soprattutto durante la notte. La polizia municipale è in prima linea in questa attività di controllo, ci stiamo impegnando moltissimo e ringrazio tutti i nostri agenti per il lavoro che ogni giorno svolgono con grande abnegazione. Stiamo portando avanti una attività di sicurezza capillare su tutto il territorio e con l’amministrazione comunale il confronto è costante, anche nella ricerca di ulteriori strumenti per garantire fiducia e tranquillità ai cittadini”.