Arte e cultura protagoniste con L’altRa Stagione: a Sant’Antimo ritornano i corsi di canto gregoriano

Anche in questo  e nel prossimo fine settimana in provincia di Siena ritorna l’appuntamento con gli eventi di L’altRa Stagione, un format,  nato grazie ad Opera Civita, che permette ad i visitatori di godere delle bellezze artistiche della Toscana del Sud in un modo più intimo e spirituale. Lontana dai grand flussi turistici della prima vera e dell’estate L’altRa Stagione ci fa conoscere i monumenti di San Gimignano, Colle Val d’Elsa, Siena, San Giovanni d’Asso, Montepulciano, Pienza, Montalcino, Sant’Antimo e Cortona.

Le colline del Chianti, le collezioni artistiche e monumentali dei borghi toscani, l’unicità della nostra città e delle  nostre Crete, la Val d’Orcia diventano l’ambiente ideale entro cui L’altRa stagione prende forza attraverso mostre, visite guidate, degustazioni che, da a novembre a marzo, prenderanno vita all’interno delle sedi museali del territorio.

All’Abbazia di Sant’Antimo da questo venerdì 6 novembre a domenica 8 dicembre si terrà il primo corso di canto gregoriano, a cura del maestro Livio Picotti, dal titolo “Ecce Ancilla Domini”. Per informazioni e per poter partecipare agli eventi scrivere una mail a [email protected] oppure chiamare 0577 286300

L’altRa stagione continua poi anche a Cortona con le visite ai capolavori del Museo diocesano nell’ambito del progetto “Tu sei bellezza” che ci farà ammirare l’arte del luogo dagli Etruschi, al Medioevo e Rinascimento fino ad arrivare all’arte contemporanea. Il 7 Dicembre alle 11 spazio alla visita tematica Ecce ancilla Domini. La figura di Maria nei dipinti del Museo Diocesano di Cortona.Tutte le visite guidate – tematiche, si svolgeranno all’interno del Museo Diocesano di Cortona e potranno essere prenotate scrivendo una mail a [email protected] o telefonando al numero 0577 286300

 

Al Tempio di San Biagio è invece tempo per la seconda delle tre iniziative dal titolo Harmonia Mundi: da Toto di San Biagio ad Harvard, il 14 dicembre 2019 a partire dalle 16. Il percorso prevede uno spazio temporale che si snoda lungo cinque secoli di storia che hanno inizio con Toto di San Biagio, il quale assistette al miracolo del 23 aprile 1518, per concludersi nella restaurata Canonica antistante la chiesa con Harvard che, a metà del XX secolo, ha riprodotto il famoso loggiato di Tommaso Boscoli, unitamente allo scenario poliziano, nel cortile della più prestigiosa università statunitense.Per informazioni sulle visite guidate e per il concerto d’organo scrivere una mail a [email protected] o telefonare al numero 0577 286300.

Infine per Una città fatta ad arte – Colle e la sua architettura dipinta, Colle val d’Elsa raccontata  dal tardo ‘500 fino al centro industriale dei primi anni del 1900,  il secondo appuntamento sarà il 14 dicembre alle 15.30 con una visita guidata alle opere del Museo San Pietro raffiguranti la Vergine: La figura della Vergine: dal Maestro di Abbadia al Genga. Tutte le visite tematiche, con l’organizzazione di Opera – Civita, si svolgeranno all’interno del Museo San Pietro e potranno essere prenotate scrivendo una mail a [email protected] o chiamando al numero 0577/286300

Per informazioni relativamente a tutto il territorio o semplicemente ad un singolo percorso, per i musei ed i luoghi di interesse storico artistico, ufficio prenotazioni 0577/286300. Per prenotare strutture ricettive alberghiere, di ristorazione e di accoglienza [email protected]