“L’altRa stagione” : San Gimignano racconta le sue origini etrusche con Hintial

Nella Toscana del sud ritorna L’altRa stagione, un format che permette ad i visitatori di godere della più alta espressione spirituale delle opere e dell’ambiente naturale in un territorio da sempre immagine dell’Italia nel mondo. San Gimignano, Colle Val d’Elsa, Siena, San Giovanni d’Asso, Montepulciano, Pienza, Montalcino, Sant’Antimo e Cortona aprono i propri musei, le proprie chiese ed i loro luoghi più identitari alla volontà dei visitatori che amano viaggiare e osservare la bellezza attraverso un punto di vista diverso da quello offerto dalla già conosciuta stagione dei grandi flussi di primavera e d’estate.

San Gimignano

I Musei Civici di San Gimignano propongono una serie di visite guidate alla mostra Hinthial – L’ombra di San Gimignano. L’eccezionale bronzetto offerente, protagonista dell’esposizione temporanea allestita presso il Museo Archeologico di San Gimignano, fornisce il punto di partenza per proporre un viaggio alla scoperta di come gli Etruschi rappresentavano la figura umana, partendo dalla peculiarità e dall’originalità di questa statuetta votiva.La terza visita guidata si terrà sabato 15 febbraio a partire dalle15,30 al Museo archeologico di San Gimignano. L’evento è a numero chiuso, si consiglia la prenotazione al numero 0577 286300 o scrivendo una mail a [email protected]

 

Siena

Sabato 15 febbraio, dalle 10.30, tona Il Duomo dei senesi con Risvegli d’arte, Sabrina Pirri condurrà una lezione guidata al Pavimento d’inverno con: La Sibilla Cumana dall’antichità a Eliot. Ad introdurre la spiegazione Paola Lambardi con letture dalla IV Egloga di Virgilio. La visita sarà come di consueto anticipata da una colazione di benvenuto all’interno delle sale del Museo dell’Opera.
Alle 15, ultimo appuntamento con OPA KIDS e L’immagine di Maria nell’arte, un percorso finalizzato a far conoscere ai bambini di età compresa tra i 6 ed i 12 anni, l’importanza della figura di Maria Vergine all’interno del patrimonio artistico del Complesso del Duomo di Siena e della devozione popolare. Tutti gli eventi sono a numero chiuso, si consiglia la prenotazione a [email protected] o al numero 0577 286300