Illuminati dalla bellezza dell’arte e della musica: al Tempio di San Biagio la “Lunga notte delle chiese”

Una serata all’insegna della musica, dell’arte, del teatro e della cultura. Tante iniziative si fonderanno insieme nel segno della spiritualità. E’ la lunga notte delle chiese, un evento che coinvolge diocesi di tutte le regioni d’Italia e che in Toscana vedrà come protagonista un capolavoro dell’uomo nella natura, il Tempio di San Biagio di Montepulciano. Il tema scelto sarà quello della luce, nelle sue molteplici sfumature, una luce che emana la bellezza della fede. Ed è da qui che partirà tutto il percorso dei visitatori, dalla domanda:  “Da quale luce mi lascio illuminare?”.

“E’ per noi motivo di grande vanto partecipare alla quarta edizione di questa preziosa iniziativa internazionale – spiega il parroco don Domenico Zafarana -. Sarà un modo per far conoscere ancora meglio le tante bellezze del Tempio di San Biagio, considerato dal Ministero “monumento nazionale di prima fascia” e che rientra tra i monumenti architettonici più studiati in Italia. Il tema della luce è molto presente nell’edificio, in particolar modo attraverso la vetrata che proprio venerdì prossimo verrà illustrata dal punto di vista teologico, oltre che artistico”.

Laa serata sarà allietata dalle voci del concerto del coro Vox Jubilans, al Tempio di San Biagio a Montepulciano. Dopo l’introduzione al tema verranno proposte un’inedita lettura fotografica notturna dell’edificio rinascimentale progettato dallo scultore rinascimentale fiorentino Antonio da Sangallo, curata da alcuni associati del photoclub Poliziano, una lettura della poesia “Passaggio a…” del grande scrittore Mario Luzi e una preziosa lettura artistica della vetrata di Michelangelo di Cipriano da Cortona, il tutto intervallato da intermezzi musicali con organo. Al termine della serata sarà possibile accedere al loggiato della Canonica.

Per informazioni 392 1847436; 331 5739098; [email protected]