Il governatore del Piemonte Cirio: “Sì al Palio d’Asti”

(Ansa) Le manifestazioni astigiane Festival delle Sagre, Salone nazionale di vini selezionati Douja d’Or e Palio ci saranno. Lo ha annunciato il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, in un incontro in Provincia per ridiscutere l’organizzazione delle manifestazioni del prossimo autunno.
“Il 24 giugno ci ritroveremo per ricevere una nuova proposta di settembre astigiano che abbia al suo interno una Douja rimodulata, con Palio confermato, ma con format differenti e tra dieci giorni analizzeremo il dettaglio – ha detto il governatore – La decisione di marzo di rinviare gli eventi – ha aggiunto – era giustificata, ma alla luce dell’andamento epidemiologico ora è gusto ridiscuterne”. “La situazione è cambiata e siamo anche molto onorati che la Regione ci spinga a rivedere le manifestazioni di quest’anno – ha sottolineato Erminio Renato Goria, presidente della Camera di Commercio di Asti che organizza le manifestazioni -. Non abbiamo possibilità di avere il concorso enologico, e non avremo premiazione, ma cercheremo di inventarci un format che dia continuità visto il miglioramento della situazione sanitaria”.