Il Covid non sconfigge il Chianti Festival: questa estate la 22esima edizione

Noi ci siamo: questo è il messaggio che i comuni di Castelnuovo Berardenga, Castellina in Chianti e Gaiole in Cianti hanno lanciato questa mattina nella conferenza stampa di presentazione della 22esima edizione del Chianti Festival, nella sala Aurora del Palazzo della Provincia. Un messaggio forte, che da speranza e voglia di ripartire con lo stesso entusiasmo che da sempre caratterizza questa festa ed un messaggio di ripartenza sia economica che turistica. Così sabato 18 luglio avrà inizio la kermesse del Chianti Festival, molti eventi, spettacoli musicali per grandi e bambini, un evento per tenere compagnia e tornare a sorridere nelle piazze, ovviamente rispettando le canoniche normative anti Covid. Si inizierà da Castelnuovo Berardenga (comune apri-fila n.d.r.) per poi spaziare nei comuni di Castellina e Gaiole.

“Ci sembrava corretto ridare vita al territorio del Chianti, nel rispetto dei turisti che stanno per arrivare e che sono già arrivati – ha detto Fabrizio Nepi, sindaco di Castelnuovo Berardenga -. Volevamo far trovare un territorio ricco e vivace e portare avanti una manifestazione che ormai va avanti da 22 anni. Importante anche ridare vita ad un settore in forte crisi: quello della cultura. Dare l’opportunità a tutto il territorio senese di trovare il proprio spazio nell’ambito del Chianti Festival”.

“Diamo una spinta ad un settore che più di tutti ha sofferto il periodo del Covid-19 – commenta Matteo Marsan, direttore artistico Chianti Festival -. Abbiamo cercato di fare piccoli eventi però molto diffusi, laddove ci fosse una comunità abbiamo cercato di inserire un evento, per cercare anche di far uscire le persone fuori dalle case. Tanti eventi per famiglie e bambini che sono stati più di tutti puniti dalla quarantena, ci sarà tanta musica alla portata anche dei turisti non italiani che potranno passare una bella serata tra borghi e comuni meravigliosi”.

Molti eventi diffusi in tutti i territori di Castelnuovo, Gaiole e Castellina in Chianti. Un momento per rivivere il paese e divertirsi, ovviamente rispettando le regole imposte dal Governo. Tutte le persone potranno prenotare il loro ingresso agli eventi e la presenza verrà segnata come da normativa.

“Una manifestazione che unisce i territori del Chianti. Quest’anno abbiamo deciso anche di fare spettacoli per i ragazzi, li faremo al parco delle Casce – aggiunge Giuseppe Castagnini, assessore comunale con delega al  turismo di Castellina in Chianti -. Per ultimo lo spettacolo delle donne del Chianti, uno dei progetti mirati a valorizzare le attività del territorio. Un programma ben organizzato e molto bello nonostante il poco tempo ed il brutto periodo passato”.

“Una grande soddisfazione poter presentare il Chianti Festival 2020, sarà una manifestazione all’insegna della sicurezza e del distanziamento – conclude Francesco Verzuri, assessore al turismo di Gaiole in Chianti -. Un punto da cui ripartiranno i comuni chiantigiani, avremo eventi di natura culturale e musicale, per quanto riguarda Gaiole in Chianti, metteremo a dsposizione i giardini comunali per i bambini, per ridare a loro gli spazi tolti durante il periodo del Covid-19: il comune riparte sopratutto da loro”.

Informazioni. Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il numero 0577-351345 e l’indirizzo mail [email protected]. Per essere sempre aggiornati, è possibile seguire il sito www.toscanaspettacolo.it e la Pagina Facebook Chianti Festival.

Niccolò Bacarelli

Gennaro Groppa

Di seguito la video intervista completa.