Energia, gas, acqua e rifiuti: nuovo corso all’università. Ecco come iscriversi

siena news cultura economia società


Nasce un nuovo corso di alta formazione dell’Università di Siena il cui obiettivo è quello di creare figure professionali che in ambito pubblico (Autorità di regolazione, Autorità d’ambito e altre istituzioni del settore) e privato (imprese dei settori regolati, studi legali, società di consulenza) saranno capaci di elaborare, valutare e applicare la regolazione amministrativa di questi servizi di pubblica utilità.
“Regolazione dei servizi energetici e ambientali” è il titolo del corso, che vedrà tra i docenti i principali esperti della materia provenienti dal mondo accademico, istituzionale, professionale e da alcune delle principali imprese nazionali ed europee operanti nei settori regolati, che approfondiranno gli aspetti giuridici, economici e tecnici della regolazione nei diversi ambiti.
Il corso, della durata di tre mesi, è articolato in tre moduli didattici, frequentabili anche singolarmente. Nel primo verranno affrontati temi di carattere trasversale della regolazione dei mercati, dalla nozione giuridico-economica di regolazione alle infrastrutture di rete, dalla tutela antitrust, ai poteri dei regolatori (primo modulo didattico, “La regolazione dei mercati: profili giuridici e economici”, scadenza 8 novembre 2019). Seguiranno approfondimenti teorici e pratici dedicati ai singoli settori regolati: il secondo modulo sarà dedicato ai “Servizi energetici”(scadenza 13 dicembre2019) e il terzo ai “Servizi ambientali” (scadenza 17 gennaio 2020).Chi vorrà potrà anche svolgere anche un periodo di stage in istituzioni pubbliche, autorità indipendenti, imprese regolate e studi legali.
Coordinatore del corso è il professor Gian Domenico Comporti del Dipartimento di Giurisprudenza.

Informazioni e bandi all’indirizzo www.unisi.it/didattica/corsi-di-formazione

--