Dopo due anni, tornano le Giornate europee del Patrimonio senza restrizioni

Tornano le Giornate europee del Patrimonio, e, per la prima volta da due anni a questa parte, tornano senza restrizioni.

Per la serata del 24 settembre sarà possibile visitare i due principali musei della città, la Pinacoteca nazionale di Siena e il Santa Maria della Scala. La Pinacoteca sarà aperta al costo simbolico di 1 euro in maniera straordinaria dalle 21.00 alle 23.00. Alle ore 21.15 si terrà il concerto “per flauto solo” tenuto dagli allievi dell’Istituto superiore di studi musicali Rinaldo Franci. A seguire e fino alle 23.00 sarà possibile svolgere delle visite guidate alla scoperta della fauna nei dipinti della Pinacoteca, in linea con la tematica di quest’anno “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro”.

Per il concerto e le visite guidate è consigliato prenotare all’indirizzo: [email protected]

Nella stessa serata del 24 settembre il Santa Maria della Scala aderisce con un’apertura notturna straordinaria ad ingresso gratuito dalle 19.00 fino alle 22.30: saranno visitabili tutti i percorsi espositivi, compreso il Museo Archeologico Nazionale. A seguire in piazza Jacopo della Quercia si svolgerà l’ultimo concerto previsto dalla Rassegna “ViviSiena 2022”.Sarà una bellissima occasione per visitare le opere di questi importanti musei che ancora una volta collaborano anche in occasione di eventi nazionali come le GEP.

Per chi volesse sarà possibile visitare, previa prenotazione all’indirizzo [email protected], Villa Brandi alle ore 9.30 e 11.30 e assistere al concerto di Silvia Giorgini (piano) e Clara Cosci (voce) dell’associazione culturale “Accademia di canto moderno” dal titolo “Un piano e la nostalgica canzone”.

Per informazioni: https://santamariadellascala.us14.list-manage.com/track/click?u=572ee0381b44316024c3385b1&id=ee3c0d633b&e=f02329fee0