Dall’alba al tramonto e anche di notte: il complesso monumentale del Duomo si svela nei momenti più belli

Negli ultimi mesi vedere visitatori e turisti fare lunghe file per poter godere di quel magnifico spettacolo che è il Duomo di Siena ed i suoi pavimenti è stata pressoché la normalità. Proprio in seguito al grande successo degli ultimi mesi Opera della metropolitana ed Opera laboratori, hanno deciso di proporre una nuova serie di aperture straordinarie e tutto un programma di appuntamenti per ammirare il complesso monumentale del Duomo di Siena con i suoi tesori da una prospettiva insolita.

Ed ecco che allora non solo i turisti, ma anche gli stessi senesi, potranno riscoprire il Duomo e gustarsi l’albeggiare direttamente dal Facciatone. Si inizia sabato 18 e sabato 25 settembre proprio con Prima lux, quando sarà possibile contemplare dall’alto del Facciatone il suggestivo spettacolo dell’alba su Siena. Una volta terminata la visita, la mattinata proseguirà presso il battistero bistrot, in piazza San Giovanni, con la gran colazione per gustare un menù a buffet con specialità del territorio.

Giovedì 30 settembre sarà la volta dell’apertura serale straordinaria della cattedrale. Dalle ore 20.30 alle 23.30 (ultimo ingresso ore 22.30) si svolgeranno visite guidate su prenotazione al magnifico pavimento a commesso marmoreo, capaci di condurre i partecipanti in un viaggio simbolico alla ricerca dei più alti valori dello spirito umano. La visita sarà preceduta da un aperitivo, fino a esaurimento posti, presso la caffetteria dell’accademia musicale Chigiana.

Il programma di appuntamenti prosegue giovedì 21 e giovedì 28 ottobre alle ore 18.00 con le visite guidate alla mostra Masaccio. Madonna del solletico, dedicata alla committenza del cardinale Antonio Casini e allestita presso la Cripta del Duomo, che ospita la preziosa tempera su tavola concessa in prestito per l’occasione dalle gallerie degli Uffizi. A seguire è previsto un aperitivo presso il battistero bistrot, in piazza San Giovanni.

“La risposta di pubblico degli ultimi mesi – dichiara il rettore dell’Opera della metropolitana, Guido Pratesi – rappresenta la conferma di quanto siano apprezzati i tesori custoditi nello scrigno del complesso del Duomo di Siena. Con gli appuntamenti di settembre e ottobre, pertanto, siamo lieti di offrire ai visitatori l’opportunità di ammirarli anche da una prospettiva inusuale, sempre in totale sicurezza, nel pieno rispetto dei protocolli anti covid”.

Per partecipare agli eventi è obbligatoria la prenotazione e l’esibizione della certificazione verde covid 19 (green pass). Per informazioni e prenotazioni telefonare al 0577-286300 o per posta elettronica al [email protected]