Dal banco di scuola alla scuderia: alle Volte di Vicobello l’atto finale del progetto sul cavallo da Palio

Preparati e interessati. Si sono presentati così i 56 studenti dell’istituto agrario di Siena, veri protagonisti di tutto il percorso di alternanza scuola – lavoro sul cavallo da Palio promosso dalla stessa scuola insieme all’Associazione proprietari, allenatori e allevatori cavalli da Palio. Un grande successo di partecipazione come ha tenuto a ribadire il presidente dell’associazione, Massimiliano Ermini: ” Penso che questa non si una fine ma un inizio – sottolinea – . Sono molto contento, i ragazzi hanno intrapreso il percorso con un entusiasmo indescrivibile che ha caricato anche tutti i docenti. Sono convinto che questa sia la strada da perseguire. Investimenti sulla cultura del mondo del cavallo possono appartenere a questo territorio. Siena deve essere la città del cavallo”.

Grande soddisfazione anche per il dirigente scolastico dell’istituto, Tiziano Neri che non ha intenzione di fermarsi qui ma di portare avanti questo progetto: “E’ solo la prima tappa di un’iniziativa che vogliamo strutturare e rendere permanente ed articolata – afferma il preside dell’agrario -. L’obiettivo è quello di inserirsi nel sistema dell’istruzione tecnica e professionale toscana dove è prevista una specializzazione post-secondaria sulla cura del cavallo. Vogliamo dare un’opzione curriculare in più ai nostri studenti”.

I più felici però sono i ragazzi perché quello sul cavallo da Palio è stato un percorso che gli ha incuriositi fin da subito. Qualcuno ha ammesso che, pur essendo contradaiolo, ha potuto conoscere molto di più sia sula Palio che sul mondo del cavallo, qualcun altro è rimasto impressionato dalla bellezze dei luoghi che li hanno ospitati. ” Tutte le tappe sono state bellissime e significative – racconta uno dei partecipanti -, quella che mi è piaciuta di più è stata alla scuderia del professor Paolo Neri. E’ stata un’ esperienza che difficilmente mi scorderò”.

Marco Crimi

Tags