Covid-19, a Colle Val d’Elsa un fondo da 99mila euro per le piccole attività produttive

Un bando per l’assegnazione di contributi a sostegno delle micro-attività produttive che hanno subito la sospensione dell’attività lavorativa e una riduzione consistente del fatturato. E’ quanto pubblicato dall’Amministrazione comunale per dare un aiuto concreto alle attività che hanno subito un pesante calo del fatturato a causa dell’emergenza Covid-19. La dotazione finanziaria del bando è di 99mila euro che derivano da misure straordinarie stanziate nel bilancio di previsione 2020/2022 del Comune.

“Riteniamo doveroso – spiegano il sindaco Alessandro Donati e l’assessore alle attività produttive Grazia Pingaro – dare un sostegno concreto al nostro tessuto economico e sociale fortemente provato da questi mesi di blocco forzato. Il bando interviene sul ristoro di spese che le attività sostengono e hanno sostenuto pur non potendo continuare a lavorare”. Potranno accedere ai contributi le attività economiche, che alla data della presentazione della domanda hanno sede operativa nel Comune di Colle di Val d’Elsa, siano formalmente attive sul territorio comunale, quindi avviate (ma non cessate) sia dal punto di vista civilistico che amministrativo e che siano appartenenti alle seguenti categorie: attività commerciali della vendita al dettaglio (esercizi di vicinato) e della somministrazione; attività dell’artigianato, artigianato artistico, di servizio alla persona, agenzie di viaggio, imprese turistiche e aziende agrituristiche. Restano escluse dalla possibilità di partecipazione al bando, le attività che durante il periodo del lockdown, hanno proseguito la loro normale attività senza alcuna sospensione o riduzione anche parziale della stessa come, ad esempio, le attività commerciali di generi alimentare compresi panifici, edicole, rivendite di genere di Monopolio (tabaccai), ferramenta, farmacie e parafarmacie. Sarà possibile chiedere un contributo a fondo perduto nella misura del 60% della spesa ammissibile e comunque fino ad un massimo di mille euro per tipologia di attività economica. Le spese ammissibili al contributo sono le spese di affitto, le spese per utenze (luce, gas, acqua, utenze telefoniche), interventi di igienizzazione e sanificazione degli ambienti di lavoro, acquisto di dispositivi di protezione individuale per la salute e la sicurezza (es. guanti, occhiali, maschere facciali, visiere, tute, cuffie, camici, dispenser, disinfettanti). La domanda di contributo, in originale e redatta utilizzando esclusivamente la modulistica disponibile sul sito internet del Comune (www.comune.collevaldelsa.it), dovrà essere presentata mediante posta elettronica (P.E.C.) al seguente indirizzo: comune.collevaldelsa[email protected]. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il servizio Suap del Comune di colle di Val d’Elsa al n. 0577912333