Comune di Siena, ripristinata la pagina internet per le consegne a domicilio

comune di siena

Il Comune di Siena ha deciso di ripristinare la pagina internet per le consegne a domicilio, creata ad hoc  per tutti i commercianti e artigiani senesi che vorranno aderire all’iniziativa. Potranno aderire sia coloro che lavorano nel mo0mdo della ristorazione, che le farmacie o altre attività, in ogni caso dovranno garantire la consegna a domicilio, per aderire all’iniziativa basterà mandare una mail a [email protected], specificando ilo nome, la categoria merceologica e i contatti così da poter essere raggiunti.

Importante ricordare che l’invio di tutte le informazioni richieste alle attività, che prestano servizio di consegna a domicilio, non ha una scadenza e che la pagina web sarà tenuta aggiornata costantemente. L’iniziativa rientra nelle attività istituzionali del Comune, in questo difficile momento in cui anche l’area senese è stata inserita nella “zona rossa”, al fine di semplificare la vita ai cittadini costretti ad una serie importante di limitazioni a causa della pandemia da Coronavirus. L’assessore al commercio, Alberto Tirelli, specifica che “ci troviamo nuovamente in una situazione difficile in cui ogni cittadino è chiamato a rispettare in modo ancora più responsabile le regole anti Covid. La consegna a domicilio è un servizio fondamentale sia per quella fascia di popolazione più fragile sia per facilitare la vita quotidiana di ogni persona incentivandola a restare nelle proprie abitazioni così come suggerito dalle autorità sanitarie ed istituzionali. La pagina che raccoglie l’elenco de commercianti ed artigiani, così come avvenuto in primavera, servirà a collegare domanda e offerta sostenendo, al tempo stesso, anche l’economia della nostra città” ha concluso Tirelli.

L’amministrazione comunale, inoltre, ha già istituito uno specifico permesso temporaneo gratuito di accesso alla Ztl per le consegne a domicilio e rilascerà alle ditte, già titolari di permesso Ztl in corso di validità con specifiche diverse da quelle indicate per il permesso temporaneo, una concessione integrativa gratuita che allinea le specifiche della loro autorizzazione al temporaneo. Tutto questo per facilitare, anche in questa ulteriore fase dell’emergenza pandemica, le attività interessate all’accesso Ztl senza gravare economicamente sulle stesse (e di conseguenza sulle famiglie che beneficiano dei loro servizi) con validità fino al termine dello stato di emergenza. Le ditte inserite nell’elenco “Consegne a Domicilio” del Comune di Siena dovranno seguire specifiche modalità: sono obbligate ad utilizzare autocarri inferiori a 35 quintali o autovetture intestati alla ditta o al titolare; potranno accedere da tutti i varchi di ingresso e uscita con esclusione dei varchi in ingresso dei Pispini e Sasso San Bernardino e Mascagni in uscita. L’accesso alla Zona Y storica è consentito solo dalle 6 alle 9.30 e Piazza del Campo (tratto superiore compreso tra Casato di Sotto e via Rinaldini) solo dalle 6 alle 10. La sosta è vietata e sono consentite solo operazioni di consegna. Per ottenere il permesso serve inviare la richiesta alla Polizia Municipale, Servizio Traffico, concessioni, Ztl. Imposta di bollo di 16 euro.