Al via la “Città dei mestieri”: ecco come imparare un lavoro e preservare l’artigianato

Dopo lo stop forzato dovuto all’emergenza sanitaria, inizia finalmente a novembre l’attività del laboratorio de “La città dei mestieri”: si comincia con cucito, maglieria, storia dei costumi,pittura e calligrafia artistica. Dopo lunghi mesi di attesa e stop forzato imposto dall’emergenza sanitaria, finalmente a novembre la Città dei Mestieri prende vita: la situazione attuale, infatti, permette di avviare e svolgere in sicurezza i primi corsi formativi di base nel “Laboratorio Comune di Scambio e Formazione” allestito nei locali del vicolo del Saltarello. Si comincia nella settimana dal 8 al 12 novembre 2021, anche seper ciascun corso è prevista una presenza contingentata di allievi contradaioli e, ovviamente, il rispetto di tutte le misureanticontagio vigenti. Come si ricorderà, i corsi artigianali organizzati l’anno scorso, e il cui inizio era stato calendarizzato per marzo 2020, furono sospesi a causa dell’emergenza sanitaria Covid 19, nonostante fossero state raccolte numerose iscrizioni nelle 17 Contrade. Adesso il PIANO FORMATIVO 2020-2022 è stato rimodulato,strutturando un calendario di corsi formativi di base che prevedono attività pratiche di laboratorio dedicate a piccoli gruppi.

Nel primo semestre di attività (novembre 2021/maggio 2022), dunque, si prevedono corsi di formazione di base strutturati negli ambiti tematici del cucito, dei costumi storici e della calligrafia artistica. Si tratta di un’organizzazione sperimentale che potrà migliorare grazie a questa prima esperienza, affinandosi già dal semestre successivo e con le ulteriori attività già in programma.

Tutta l’attività formativa nel Laboratorio Comune di Scambio e Formazione si terrà nei locali del vicolo del Saltarello: i contradaioli che parteciperanno non dovranno sostenere alcuna spesa, se non dotarsi, ove necessario, del materiale previsto per seguire il corso prescelto. Questi primi corsi – definiti “base” – saranno tenuti da docenti individuati dalla commissione operativa del progetto con il Coordinamento Permanente degli Economi tra volontari del mondo contradaiolo, per testare le modalità di organizzazione e sperimentare i vari aspetti. Non è previsto, al momento, il rilascio di attestati di partecipazione.

I Contradaioli interessati a frequentare i corsi programmati dovranno comunicare la loro richiesta scrivendo all’indirizzo di posta elettronica: [email protected], entro il 30 ottobre 2021. Nel sito del CTPS, nella sezione “Città dei Mestieri”, sono pubblicate tutte le informazioni necessarie. La composizione dei corsi sulla base delle domande accolte e i dettagli organizzativi, compreso il materiale necessario, saranno comunicati agli interessati nella prima settimana di novembre.