Biblioteca a Chiusi: arriva la biblio-garden

La biblioteca comunale di Chiusi si sta attrezzando per aggiungere una biblio-garden all’interno del chiostro di San Francesco, nei pressi dell’attuale sede. Tavoli e sedie consentiranno di stare all’aperto per leggere libri, in una spazio fresco e suggestivo, quello di un antico convento. Non mancano altre novità: sono stati attivati gli abbonamenti a quotidiani e periodici che da sabato prossimo, 14 aprile, saranno già a disposizione degli utenti. E sull’home page del sito del Comune (www.comune.chiusi.si.it) c’è il link “cerca un libro”. Inoltre, l’assessore Lanari sta lavorando ad una migliore compatibilità degli orari di apertura della stessa biblioteca con le prove della Filarmonica città di Chiusi, per evitare l’eventuale “inquinamento” sonoro. “Si tratta – osserva il sindaco Stefano Scaramelli – dei primi accorgimenti sollecitati da un gruppo di giovani. Li avevamo incontrati a fine marzo, nella stessa biblioteca, nel corso di una giunta comunale ‘aperta’ proprio per affrontare il tema di eventuali migliorie da apportare a questo servizio. Come si vede, le prime risposte stanno arrivando, a distanza di pochi giorni”. La biblioteca, come hanno riconosciuto gli stessi giovani chiusini (una cinquantina di firme, in calce a una lettera) che hanno determinato il confronto con la giunta, è in un luogo suggestivo, in un vecchio edificio adiacente a un antico chiostro: servirebbero solo degli accorgimenti per migliorarne la fruibilità. Si trova nel centro storico da alcuni anni, e ultimamente ha allargato il prestito anche ai video e iniziato a sperimentare sedi decentrate. Da qualche settimana, inoltre, la biblioteca comunale consente di scaricare dal web l’ultima canzone o il brano preferito gratuitamente, oppure di leggere libri elettronici. Un salto di qualità tecnologico possibile grazie alla possibilità di accedere alla piattaforma Medialibraryonline per la distribuzione di contenuti digitali (musica, e-books, giornali, audiolibri), oltre a quella di prendere in prestito alcuni lettori e-book. Inoltre, la stessa struttura ospita l’ufficio Informagiovani. Non manca la qualità dei servizi, dunque. Semmai, si chiede di avere parcheggi più vicini e accessibili (in alternativa, il posizionamento in un luogo “meno suggestivo, ma più funzionale”), oltre a piccoli accorgimenti per migliorare il servizio. L’apertura attuale è di sei giorni su sette, tra le 15 e le 18.30 tra il martedì e il giovedì, tra le 9.15 e le 13 il venerdì e il sabato (per informazioni: [email protected]), con il prolungamento fino alle 19 ogni mercoledì, dal primo giugno. Intanto, al consueto orario di aperta di sono aggiunti nuovi servizi, per soddisfare ancora di più i giovani fruitori.