Musei e Alzheimer: FMS propone un ciclo di appuntamenti tra cura e cultura

Da anni impegnata in progetti culturali per pubblici fragili, anche Fondazione Musei Senesi partecipa al Mese Mondiale dell’Alzheimer che culmina il 21 settembre nella Giornata Mondiale dell’Alzheimer proponendo quattro appuntamenti gratuiti nei musei di Siena e del territorio dedicati alle persone che vivono con la demenza e ai loro care giver.

Le attività ed i programmi proposti dai musei senesi sono progettati e condotti da educatori museali in collaborazione con professionisti con competenze in ambito geriatrico e di cura delle demenze. Tutti gli operatori hanno partecipato negli anni a corsi di formazione e scambio di esperienze al livello locale ed internazionale promossi dai Musei Toscani perl’Alzheimer, sistema formalizzato a cui partecipa anche Fondazione Musei Senesi e a cui aderiscono altri musei in tutto il territorio toscano.

Tutti i programmi prevedono incontri attivi, intensi e significativi con il patrimonio museale, attraverso l’osservazione di opere d’arte, reperti archeologici, oggetti scientifici, o attraverso la partecipazione ad attività creative, per stimolare la partecipazione culturale ed il benessere della persona. Le attività proposte dai musei senesi non hanno scopo terapeutico, ma aiutano a preservare la salute mentale di chi vive in una condizione di demenza, a mantenersi attivi e connessi alla vita della comunità. Oggi più che mai, infatti, i musei non possono limitarsi a prendersi cura delle loro collezioni. Hanno una responsabilità sociale di inclusione e confronto e devono trasformarsi in spazi neutri e amichevoli che stimolano il dialogo e la crescita umana di chi li visita, li frequenta, li abita, li rende vivi.

Già negli anni scorsi, i musei hanno proposto un programma di incontri, “Emozioni al museo”, svolto in collaborazione con le residenze dell’ASP Città di Siena o di altri centri diurni della provincia: con questa occasione, tali iniziative intendono aprirsi anche a coloro che vivono in famiglia e a ulteriori sviluppi con il supporto delle strutture sanitarie locali.

“Ancora una volta, Fondazione Musei Senesi conferma il suo impegno per una maggiore inclusività e accessibilità dei musei – afferma Elisa Bruttini, direttrice di FMS. “Musei che devono essere bene comune per tutti i residenti e le loro famiglie e promuovere lo sviluppo e il benessere fisico ed emotivo della comunità”.

Tutte le attività sono gratuite e su prenotazione. Per maggiori informazioni sul progetto: https://www.museisenesi.org/school/musei-e-alzheimer/

IL PROGRAMMA

La partecipazione alle attività proposte dai Musei Senesi è gratuita; le iniziative verranno realizzate solo al raggiungimento di un numero minimo di quattro partecipanti. È necessaria la prenotazione almeno entro due giorni prima dallo svolgimento, contattando i recapiti indicati per ogni attività.

· Mercoledì 21 settembre 10 -11.30: Buonconvento, Museo della Mezzadria

“LiberaMENTE – Aperti all’altro” – Profumo di pane

Il progetto si propone di favorire occasioni di aggregazione sociale per gli anziani e i loro caregiver scegliendo come filo conduttore degli incontri uno degli alimenti principe sulle tavole dei nostri contadini: il pane. Grazie ai totem parlanti, agli oggetti e alle testimonianze orali, raccolte e conservate al Museo della Mezzadria e utili ad attivare stimoli multisensoriali, gli anziani e i loro caregiver saranno accompagnati in un viaggio alla scoperta di suoni, odori e racconti legati al lavoro dei campi e al grano e potranno quindi indagare con le loro mani varie tipologie di cereali e farine, impastando un proprio panino e riscoprendene il profumo nell’ambiente caldo e familiare della cucina di fattoria.

Info e prenotazioni: tel: 320 7874422; email: [email protected]

· Giovedì 29 settembre 10 – 11.30: Siena, Orto Botanico ed Herbarium (SIMUS)

Fiori, colori e profumi: chi sono?

Incontro nel museo alla scoperta di collezioni vegetali (piante, foglie, semi, tronchi, essenze) in collaborazione con educatori museali ed educatori geriatrici.

Info e prenotazioni: tel: 0577 232075; email: [email protected]

· Giovedì 6 ottobre 10 – 11.30: Siena, Stanze della Memoria: Percorso museale di Storia del Novecento senese

Volo di immagini:

L’attività è costruita intorno alla fotografia e alla musica. Le gigantografie relative ai vari periodi della storia del secolo scorso sono uno degli elementi principali dell’allestimento museale. Vengono quindi utilizzate come documento su cui appoggiare emozioni, sensazioni, schegge di eventuali di ricordi e sollecitazione al racconto, non necessariamente del proprio vissuto. La foto come opera d’arte, come apertura all’elaborazione di realtà e fantasia, la musica come strumento facilitatore del linguaggio e della creatività.

Info e prenotazioni: tel: 0577 892038; email: [email protected]

· Sabato 15 ottobre 10.30 – 12: Murlo: Antiquarium di Poggio Civitate Museo Archeologico

Sguardi narranti: raccontare il museo con altri occhi

Durante l’incontro si affronteranno i temi relativi alla vita quotidiana degli etruschi attraverso l’osservazione diretta di reperti raffiguranti scene di vita di una famiglia aristocratica etrusca. Gli oggetti saranno quindi presentati anche attraverso l’esplorazione tattile di riproduzioni per consentire attività multisensoriali – non verbali che stimolino i sensi.

Info e prenotazioni: tel: 0577 814099 – 377 1833672; email: [email protected]