Mobilità, energia, rifiuti, urbanistica. Al via “Poggibonsi for future”

Tutto pronto per dare il via al percorso di partecipazione cittadina “Poggibonsi for future”. Un percorso unico e integrato sui temi della mobilità, del risparmio e dell’efficientamento energetico, della raccolta rifiuti, del Piano Strutturale.

“Tematiche centrali su cui si è aperta una fase di pianificazione che guarda al futuro della nostra città – dice il sindaco David Bussagli – Una sfida che tutti coinvolge e che passa dalla capacità di definire e costruire strategie e azioni integrate e condivise. La partecipazione dei cittadini e delle cittadine è parte fondamentale e integrante di questa fase in cui sarà coinvolta la comunità nelle sue tante articolazioni per delineare, insieme, le azioni più opportune per governare lo sviluppo e per tutelare e migliorare la qualità della vita, nostra e delle future generazioni”.

“Poggibonsi for future” si articola su quattro assi: il nuovo Piano Strutturale, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS), il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e per il Clima (PAESC) e la riorganizzazione del servizio di gestione e raccolta dei rifiuti solidi urbani. E’ promosso dal Comune con il sostegno dell’Autorità per la Garanzia e la Promozione della partecipazione di Regione Toscana ed è affidato alla società Avventura Urbana. Accompagnerà la redazione dei vari strumenti urbanistici per tutto il loro percorso, attraverso una serie di attività sul territorio che vedranno lo stretto coinvolgimento della comunità poggibonsese nelle sue articolazioni. “Poggibonsi for future” mira a definire le strategie e le azioni più opportune per migliorare la qualità del territorio ed i livelli di vita della comunità. Si aprirà già nella prossima settimana con le prime azioni.

“Il contributo dei cittadini è importante fin da subito a questo percorso di coinvolgimento e progettazione che ci accompagnerà per i prossimi mesi”, chiude il sindaco.

Per coloro che fossero interessati a saperne di più ed avere ulteriori informazioni sul processo partecipativo è possibile scrivere all’indirizzo: [email protected]