From silence, due concerti dedicati al Novecento per il Chigiana International Festival

Due concerti dedicati alla grande musica classica del Novecento. Il Chigiana International Festival & Summer Academy prosegue a Siena con due appuntamenti in linea con il fil rouge dell’intero festival 2022, dedicato al “silenzio” e significativamente intitolato From Silence, a indicare un nuovo modo di ascoltare la musica, dopo il silenzio che ha avvolto il mondo dello spettacolo nei lunghi mesi di lockdown. E incentrati sul compositore a cui è dedicato il focus tematico di quest’anno: Luigi Nono (1924-1990).

Luigi Nono. Un silenzio inquieto II – Martedì 19 luglio, alle ore 19.30 presso il Salone dei concerti di palazzo Chigi Saracini a Siena si terrà il concerto Luigi Nono. Un silenzio inquieto II, ciclo di concerti dedicato al grande compositore veneziano. Il concerto, realizzato dal corso di Quartetto d’archi e musica da camera tenuto dal violoncellista Clive Greensmith, offre al pubblico l’occasione imperdibile di ascoltare Fragmente – Stille, An Diotima di Luigi Nono, quartetto d’archi di eccezionale difficoltà interpretativa, eseguito dal giovane quartetto americano Alameda String Quartet. Prosegue la serata con il Quartetto n. 2 di György Ligeti interpretato dal Quartet Integra, premiato nel 2020 con il Premio Banca Monte dei Paschi di Siena.

Luigi Nono. Un silenzio inquieto III – Martedì 19 luglio, alle ore 21.15 presso la Chiesa di Sant’Agostino a Siena sarà il turno di Luigi Nono. Un silenzio inquieto III. Il concerto – organizzato in collaborazione con l’Opera della Metropolitana e l’Arcidiocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino e con il Laboratorio SaMPL del Conservatorio di Musica “C. Pollini” di Padova – vede in programma tre i brani che testimoniano il forte impegno politico e sociale, oltre che musicale, di Luigi Nono.

La fabbrica illuminata per soprano e nastro magnetico (1964) è una chiara denuncia delle pessime condizioni in cui versavano gli operai nelle fabbriche durante gli anni ’60; Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz per nastro magnetico (1966), composizione realizzata in seguito alla collaborazione con Erwin Piscator, che gli chiese di curare la musica della sua messinscena de L’istruttoria (Die Ermittlung) di Peter Weiss, uno dei testi più famosi della drammaturgia del Novecento, in cui sono descritti i Processi di Francoforte del 1963-1965; e Das atmende Klarsein per piccolo coro flauto basso, live electronics e nastro magnetico (1980-1983), su testi a cura di Massimo Cacciari tratti dalle Elegie Duinesi di Rainer Maria Rilke e da antiche lamellae orfiche.

A interpretare i tre capolavori di Luigi Nono saranno il soprano – o meglio “attrice della voce”, definizione da lei stessa preferita – Anna Clementi, da sempre impegnata a combinare insieme canzone, parola, gesto e teatro di ricerca, affiancata dal flautista Roberto Fabbriciani, primo interprete dell’opera di Luigi Nono a Firenze nel 1981 e internazionalmente riconosciuto come uno degli interpreti più interessanti del panorama musicale odierno, Alvise Vidolin e Nicola Bernardini per la parte di live electronics, con la partecipazione del Coro della Cattedrale “Guido Chigi Saracini” diretto da Lorenzo Donati e di Julian Scordato, coordinatore SaMPL.

Biglietteria e informazioni I biglietti dei concerti sono in vendita sul sito www.chigiana.org fino alle ore 16.00 del giorno del concerto e presso la Biglietteria di Palazzo Chigi Saracini, dal lunedì al sabato dalle ore 12 alle ore 18; inoltre il giorno del concerto la vendita proseguirà presso le rispettive sedi, a partire da due ore prima dello spettacolo.

Prezzo unico di 10 euro (posti ridotti 5 euro); quelli della sezione “Chigiana Factor” tutti a 5 euro. Le riduzioni sono riservate agli studenti, ai giovani sotto i 26 anni, alle persone di età superiore ai 65 anni, agli Abbonati MIV della stagione 2021/22 e ad altri enti e istituzioni convenzionati.
Per Informazioni: tel. 0577-220922 oppure via e-mail: [email protected]