Contrade, Squillace: “L’emergenza Covid ha rafforzato il legame tra contrada e territorio”

Siamo arrivati alla fine dell’anno contradaiolo, se così si può definire: la festa titolare dell’Aquila, con gli ultimi suoni dei tamburi e lo sventolio delle bandiere, si porta via quel dolce odore Palio, quel clima di festa e di contrada. Anche in questo anno inusuale, però, la contrada dell’Aquila si appresta a celebrare la sua festa titolare. Con Francesco Squillace, priore della contrada, abbiamo fatto il punto della situazione relativamente al periodo che il rione ha trascorso.

“L’emergenza sanitaria ha rafforzato il legame con il nostro territorio – ha detto Francesco Squillace, priore della contrada dell’Aquila -. In questo ultimo periodo ci siamo attivati con tutti gli esercenti del territorio che, anche se non sono contradaioli, contribuiscono da sempre pagando le quote di protettorato. Così abbiamo messo in scena l’iniziativa delle ‘Strade Gialle’, un’opportunità per rafforzare il territorio e, soprattutto, per dare un aiuto a tutte le attività che ogni giorno lo vivono”. Ancora il priore continua: “Abbiamo cercato di coinvolgere tutti, senza fare distinzioni, ci scusiamo se qualche volta abbiamo creato disagio alla città, ma io credo che la nostra sia stata un’iniziativa ben accolta, che ci auguriamo di poter continuare a perseguire”.

Di seguito la video intervista completa.