La senese Elisa Palmieri è decima nel lancio del martello alle Universiadi

siena news cultura economia società

Positiva presenza di tre atleti toscani alle XXVI Universiadi, disputate a Shenzhen (Cina) alla metà di agosto.

Tra i ventidue convocati nella nazionale italiana di atletica leggera, erano infatti presenti il grossetano Stefano La Rosa (C.S. Carabinieri), la senese Elisa Palmieri (C.S. Esercito) e il laziale dell’Atletica Firenze Marathon Federico Apolloni.

Prova da incorniciare per il ventiseienne maremmano che nei 5000 è riuscito a vincere la medaglia di bronzo.

L’atleta allenato da Claudio Pannozzo, dopo la qualificazione per la finale (14’35”94), ha saputo leggere attentamente la gara, che, corsa tatticamente, si è risolta nel finale, quando il campione italiano della specialità è riuscito ad involarsi alle spalle del vincitore (il britannico Vernon, 14’00”06) e del secondo classificato (il russo Eugeny Rybakov, 14’00”60), terminando terzo in 14’02”95.

Ottima gara anche per la senese Elisa Palmieri nel lancio del martello. La ventottenne allenata da Nicola Silvaggi è riuscita nell’obiettivo di centrare la finale, con un terzo lancio di qualificazione a 65,70m. In finale non è andata oltre a 63,06m, misura che le è valsa la decima piazza assoluta.

Il portacolori dell’Atletica Firenze Marathon, Federico Apolloni, non è riuscito ad approdare alla finale nel disco, dovendosi così accontentare dell’ottavo posto nel Gruppo B di qualificazione con 55,45m.

L’attenzione adesso si sposta a Daegu, Corea del Sud, dove dal 27 agosto al 4 settembre si disputeranno i Campionati mondiali di atletica leggera, e dove saranno presenti tra gli azzurri quattro toscani: Chiara Bazzoni, Francesca Doveri, Daniele Meucci e Nicola Vizzoni.