La Mens Sana trionfa e conquista il suo sesto scudetto

siena news cultura economia società

SIENA, ore 22,15 – E’ scudetto, la Mens Sana trionfa in una gara lottatissima. Finisce 63-61. Le triple di Hairston e Zisis esaltano il PalaEstra e Siena va sul 49-44. Micov non ci sta e produce una fantastica entrata. I due giocatori biancoverdi sopra menzionati producono un primo importante vantaggio senese,SIENA, ore 21,45 – All’inizio del terzo quarto Siena va in vantaggio grazie a Kaukenas, poi McCalebb ribadisce il concetto. A Kaukenas e Stonerook non entrano i tiri dell’allungo, allora è Leunen a rintuzzare lo svantaggio. Si continua a segnare molto poco, ma in un istante arrivano i centri di Stonerook e dall’altra parte di Green che colpisce da lontano per il 30-29. Siena ha punti da Hairston, ma ancora non decolla e allora Cantù resta a poche lunghezze dalla Mens Sana. Michelori è sotto il suo standard, allora Pianigiani ha l’intuizione di mandare sul parquet Ress da numero cinque e così arrivano 4 punti di fila dell’altoatesino. A dieci minuti dal termine Siena è avanti di quattro: 43-39.

SIENA, ore 21,13 – Il pareggio arriva con 4 punti consecutivi di Hairston, sul parquet assieme a Zisis, Carraretto, Ress e Lavrinovic. Hairston non si ferma e segna un altro canestro, mentre anche Mazzarino entra nel match con il suo primo successo personale. Entra Aradori e insieme a lui tornano sul parquet anche McCalebb e Stonerook (poi ci sono Hairston e Lavrinovic). McCalebb recupera il suo primo pallone e vola in contropiede ma Siena è sotto di 5 a causa dei canestri di Green, Micov e Scekic. Con numeri di McCalebb e con un bel canestro di Kaukenas la Montepaschi riacciuffa la parità sul 24-24, punteggio con il quale si chiude il primo tempo.

SIENA, ore 20,52 – La Mens Sana parte con questo quintetto: McCalebb, Kaukenas, Moss, Stonerook, Michelori. Cantù risponde con Green, Micov, Markoishvili, Leunen, Ortner (preferito quindi a Scekic nei dodici). E’ Micov a trovare il primo canestro della e lo fa da oltre l’arco. Poi Leunen segna due liberi e Markoishvili va a segno da tre per lo 0-8 di parziale canturino. Dopo cinque minuti di gioco, ed una assolutamente inusuale serie di errori da parte senese, il punteggio è sullo 0-8. Al tiro Siena ha un clamoroso 0/9, poi a segnare ci pensa Nikos Zisis per il 2-10. Il tap in di Lavrinovic e l’accelerazione di Kaukenas riportano la Montepaschi sul -4. Il primo quarto si chiude sull’ 8-12. 

Gennaro Groppa

MONTEPASCHI SIENA-BENNET CANTU’ 63-61 (8-12; 24-24; 43-39)

MONTEPASCHI SIENA: McCalebb 9, Zisis 12, Hairston 13, Carraretto, Lavrinovic 7, Kaukenas 11, Ress 7, Michelori, Udom ne, Stonerook 4, Aradori, Moss. All. Pianigiani

BENNET CANTU’: Micov 17, Scekic 11, Ortner 2, Markoishvili 7, Leunen, Marconato 5, Mazzarino 5, Mian, Diviach ne, Maspero ne, Abass ne, Green 13. All. Trinchieri

poi Kaukenas segna una tripla ma Micov risponde con la stessa moneta dall’altra parte del parquet. A 1’30” Siena è avanti di appena due punti: 57-55, Miocov ha appena segnato un bel canestro in entrata. A 34” dal termine Green va in lunetta ma fa 1/2: 59-57 per Siena. In lunetta va Hairston che clamorosamente fa uno 0/2, Green riduce ad una sola lunghezza lo svantaggio della Bennet a 19 secondi dal termine. La Montepaschi è sul parquet con McCalebb, Zisis, Kaukenas, Carraretto, Lavrinovic. In lunetta va Zisis: 2/2 e 61-58. Poi tocca a Green: 2/2. Kaukenas: 2/2 a undici secondi dalla fine. Markoishvili: 1/2, poi il rimbalzo è senese grazie ad una stoppatona di Ress.