L’ora di Mangiare – Montre for Chef

siena news cultura economia società

Design, cucina e arte si uniscono in un nuovo esperimento creativo.
Dodici grandi chef reinterpretano i loro famosi piatti per ExtraWatches in un’inedita edizione di prestigio. Il progetto chiamato ‘Montre for Chef’ riscopre una nuova sfida alla creatività e al linguaggio espressivo tra diverse arti, interpretando celebri piatti di grandi chef italiani.

Riccardo Zannetti è l’artefice dei disegni, fatti a mano, usando una tecnica di lacche sovrapposte, prima incidendo su una base di noce di Tagua, materiale naturale derivante dai semi di una palma sud-americana, e quindi decorato a mano con la tecnica della pittura miniata che regala un effetto di profondità che rende ogni dettaglio reale e leggibile. Ogni pezzo è un unicum e per ogni piatto sarà realizzata una serie numerata di 100 pezzi. La cassa è in acciaio dal diametro di 44 mm e il quadrante base realizzato con fossile mammut rende questi orologi dei veri e propri pezzi da collezione.
Ogni orologio ha due cinturini in vitello stampato, uno nero e uno in un colore che sposa le tonalità predominanti del piatto.

I piatti sono stati scelti in base al riconoscimento che hanno ricevuto e anche dall’innamoramento personale dell’ideatore Giancarlo Maffi, che ha unito la sua passione per gli orologi all’alta cucina, racchiudendo nei quadranti delle vere e proprie storie di ricerca e amore.
Per facilitare la comprensione delle miniature dei quadranti è stato nostro piacere ricercare le storie dietro a questi grandi piatti italiani: