Uno “Spazio famiglia” rinnovato per il Comune di Siena

Cinque stanze, un giardino, otto persone impegnate tra assistenti sociali ed educatori. Sono questi in estrema sintesi i numeri dello “Spazio Famiglia” del Comune di Siena che si presenta alla città in una veste nuova e con locali e uffici rinnovati. Lo “Spazio Famiglia” è aperto, per il momento, tutti i giorni dal lunedì al mercoledi dalle ore 9 alle ore 12 e si rivolge a tutti i minori e alle famiglie con minori residenti nel Comune di Siena, che abbiano bisogno di sostegno dal punto di vista economico e sociale, ma anche di un supporto sul fronte della “genitorialità”, dell’organizzazione dell’educazione, delle attività di tutela e prevenzione di possibili situazioni di crisi in ambito familiare.

Lo “Spazio famiglia” raccoglie, all’interno e in prossimità dei suoi uffici, progetti e professionalità impegnate su diversi fronti dei servizi sociali e del sostegno alla persona: il centro adozioni; il centro affidi; lo spazio neutro. Il giardino è condiviso con gli spazi che il Comune ha dedicato agli anziani: il centro diurno per anziani autosufficienti, il centro anziani “La lunga gioventù” e la casa di riposo ASP “Butini Bourke”.

Un po’ di numeri Dal 2008 al 2011 sono 18 i minori che sono stati adottati da famiglie del Comune di Siena, mentre a livello di area vasta sono state 14 le adozioni tra il 2010 e il 2011. Per quanto riguarda, invece, le domande di adozione tra il 2008 e il 2011 sono state 33 da parte di coppie residenti nel Comune di Siena e 42 da parte di coppie residenti in altri comuni all’interno della zona senese. Sul fronte del centro affidi, dal 2008 al 2011, sono state valutate diverse coppi e anche single circa 16 e sono in corso 9 affidamenti familiari.

Centro Adozioni Il Comune di Siena è il capofila dei soggetti di area vasta di cui il centro è riferimento. E’ rivolto alle coppie delle province di Siena, Arezzo e Grosseto che intendono avviare il percorso adottivo. Il centro, nel quale lavorano un assistente sociale del Comune di Siena, un responsabile organizzativo della Regione e un responsabile amministrativo, è aperto il martedì mattina, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e il giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 17,30. E’ possibile rivolgersi al centro, telefonando allo 0577 40799 o inviando un’email all’indirizzo [email protected] , per avere informazioni di carattere generale sull’adozione; per fare colloqui individuali o di coppia finalizzati ad una maggiore conoscenza e consapevolezza del percorso adottivo, anche dal punto di vista degli aspetti normativi, socio educativi e psicologici; per poter fissare incontri con gli enti autorizzati per l’adozione internazionale e conoscere le procedure, la normativa e l’organizzazione dei Paesi stranieri.

Centro Affidi La “squadra di operatori ” del Centro affidi, che si rivolge ai cittadini della Zona senese di cui il Comune di Siena è capofila, è composta da due assistenti sociali rispettivamente del Comune di Siena e dell’sl 7 di Siena; un educatore professionale e due psicologhe dell’Asl 7 di Siena. L’affidamento familiare è l’accoglienza temporanea nella propria casa e nella propria vita di un bambino o di un adolescente la cui famiglia si trova in difficoltà. Durante l’affidamento resta vivo il legame tra il bambino e la famiglia di origine. Si tratta, dunque, di un servizio diverso dall’adozione, che intende aiutare la famiglia di origine nel tempo che le è necessario per affrontare e, per quanto possibile, risolvere i suoi problemi, grazie al sostegno dei Servizi Socio Sanitari. Il Centro Affidi , chiamato “Il Canguro”, accoglie e si confronta con gli aspiranti affidatari; promuove formazione individuale e di gruppo sull’affido; coordina iniziative di sensibilizzazione e di informazione; collabora con i servizi socio sanitari riguardo alla definizione del singolo progetto di affidamento sostenendo le famiglie affidatarie per tutto il percorso. E’ possibile contattare il Centro Affido telefonando allo 0577 226231 o inviando un’email all’indirizzo di posta elettronico [email protected]

Spazio neutro è il nome del progetto che dallo scorso ottobre è stato finanziato dalla Regione Toscana e si svolge, in collaborazione con l’Istituto di Terapia Familiare (ITF) di Siena presso i locali dello Spazio famiglia. L’obiettivo del servizio è quello di dare la possibilità ai figli di mantenere intatti, al di là delle crisi e delle difficoltà, i legami con le proprie famiglie. La finalità è quella di favorire e dare continuità della relazione tra il bambino ed i suoi genitori anche in un contesto di separazione, divorzio conflittuale, affido o altre vicende di profonda crisi familiare. Il servizio si attiva attraverso il Servizio Sociale Professionale e viene svolto dagli Psicologi dell’ITF di Siena.

“Lo spazio famiglia – afferma Anna Ferretti, assessore ai servizi sociali del Comune di Siena – racchiude una galassia di esperienze e di progetti il cui centro sono la solidarietà e l’attenzione all’altro. Oggi presentiamo i locali rinnovati e resi più accoglienti e funzionali, ma il lavoro che qui viene prodotto travalica lo spazio fisico dei diversi centri e coinvolge le persone e le famiglie che operano e vivono nella nostra comunità. L’impegno dell’amministrazione comunale nel sostegno alle famiglie, ai minori, alle criticità legate al mondo familiare è molto forte e continuerà ad essere al centro del nostro lavoro”.