Siena 2019 e la partecipazione: al via ai tavoli di lavoro aperti alla cittadinanza

Siena Capitale culturaLunedì 28 aprile alle ore 17 al Santa Maria della Scala Siena 2019 da il via al primo dei tavoli di lavoro, aperti a tutti, dedicati ai progetti presenti nel dossier di candidatura.

Gli incontri si svolgeranno su tutti e dieci i progetti flagship, nei quali verrà esaminato e approfondito insieme ai cittadini, il programma artistico della candidatura per realizzare un piano vincente che appartenga a tutta la comunità e ne interpreti le sue esigenze.

Al primo incontro del 28 aprile verrà presentato “Para Site” ovvero il progetto che prevede lo sviluppo di idee innovative che rendano la città pienamente accessibile.

Un disegno capace di abbattere qualsiasi forma di barriera grazie alla realizzazione di una mappatura digitale della città, che localizzi gli ostacoli architettonici e attraverso la creazione di vere e proprie “protesi” urbane capaci di risolvere concretamente i problemi di utilizzo degli spazi.

Ogni partecipante, esperto del settore e non, potrà dare il suo apporto con le proprie idee, le proprie esperienze, la propria cultura, la propria formazione e anche con le proprie preoccupazioni e perplessità.

Un’ampia forma di partecipazione che ha come obiettivo quello di considerare e di coinvolgere i bisogni di tutti e di risvegliare l’identità e la creatività locale per dar vita ad un patrimonio comune dove sia possibile riconoscersi e sulla base del quale costruire un ipotesi di futuro.

Dopo Para Site i prossimi appuntamenti sono, il 5 maggio con Infective Roads, ovvero la cultura come elemento per formare relazioni, collaborazioni, e condivisioni di esperienze con culture diverse, e l’8 maggio con Still Dancing, che mira a creare una piattaforma tecnologica studiata per permettere anche a chi ha invalidità escludenti di potersi esprimere in performance creative.

 

Tutti i tavoli di lavoro si svolgeranno dalle 17 alle ore 20 presso il Santa Maria della Scala. Per partecipare è richiesta l’iscrizione all’indirizzo e-mail [email protected]

 

L’iniziativa è sostenuta in particolare dalla Regione Toscana, dalla Banca Monte dei Paschi di Siena, dal Comune di Siena e da tutti gli altri componenti del Comitato Sostenitori.