Pinocchio arriva a Chiusi

È il personaggio che vive nell’immaginario collettivo ma da cui vorremmo distaccarci, non un eroe ma un modello di superbia e cocciutaggine: è “Pinocchio”, una delle storie più lette e raccontate della letteratura moderna che, al Teatro Mascagni di Chiusi, venerdì 29 novembre (ore 21.15), per la regia e l’adattamento di Ugo Chiti, e grazie alla compagnia Arca Azzurra, cerca di entrare nella nostra mente per fare la pace con il bimbo interiore. Pinocchio, infatti, non è solo un protagonista, è un mondo, un personaggio multiforme da cui scaturisce una storia insieme lineare e complicatissima, un racconto (straordinario) per bambini e una intricatissima rete di significati simbolici, un susseguirsi di incontri con personaggi fantastici che rimandano al percorso della crescita, pieno di insidie, di esperienze esemplari, a volte enigmatiche. Di questo percorso e del mondo fantastico legato alla cultura popolare toscana si parlerà anche alle ore 18 nel foyer del Teatro Mascagni durante “A tu per tu”, l’aperitivo ideato e realizzato dalla Fondazione Orizzonti d’Arte di Chiusi, che dà la possibilità a tutti di incontrare e conoscere gli artisti: sarà possibile interagire direttamente con i protagonisti di Arca Azzurra, tra questi Paolo Cioni, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Alice Bachi e Paolo Ciotti. Saranno loro che la sera porteranno sul palco del Mascagni un Pinocchio dark, divertente, affascinante, duro, commuovente, esilarante, ovvero la favola della maturazione per eccellenza, che con Chiti ha trovato nella messa in scena una sua naturale derivazione.

 

 

 

 

 

Il Cartellone 2013/2014 – Dopo lo spettacolo “Pinocchio”, il 2014 inizierà sotto il segno dell’arte circense europea, domenica 5 gennaio, con Karakasa Circus con “Casa dolce casa” il teatro circo acrobatico, adatto a grandi e piccoli. Sabato 18, con una commedia musicale “Risate sotto le bombe” arriveranno le Sorelle Marinetti. Il primo febbraio è tempo di teatro/canzone su Fabrizio De André, con “Le Cattive Strade” di e con Andrea Scanzi e Giulio Casale. Il 23 febbraio arriva uno degli spettacoli più attesi della stagione teatrale del Mascagni: Alessandro Preziosi con il suo “Cyrano sulla Luna”, anche questa nuova produzione. A marzo di scena gli ultimi 2 appuntamenti: l’8 marzo torna la danza con Kaos Balletto di Firenze che presentano la nuova produzione “Il Mago di Oz”, uno spettacolo di danza decisamente innovativo e con videoinstallazioni e sabato 22 marzo, la stagione teatrale di si chiuderà con un grande classico: Shakespeare con “Doppio Inganno”.

 

 

Per ulteriori informazioni e prenotazioni rivolgersi al numero 0578/226273 oppure 0578/20473 e inviare una email a [email protected]

 

 

Tags