Al via le audizioni: la Compagnia Motus apre le porte a giovani danzatori e danzatrici

Motus danza

Motus danza

Le audizioni sono rivolte a danzatori e danzatrici con formazione classica e/o contemporanea che vogliono fare un’esperienza nella Compagnia di danza senese, che con le sue produzioni ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti internazionali e che porta i suoi spettacoli nei maggiori teatri italiani e esteri.

Le audizioni si terranno sabato 29 alle ore 17 e domenica 30 marzo alle ore 12 a Siena presso la sede della Compagnia, Via Mencattelli 5/7 (Zona San Prospero). I candidati dovranno inviare il proprio curriculum vitae con foto  all’indirizzo mail: [email protected] entro e non oltre il 24 marzo. La prova consisterà nel prendere parte alla lezione della Compagnia, non è richiesta la presentazione di performance coreografiche proprie o di  repertorio.
Saranno preferiti i giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni. Info al: 0577/286980 (dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 20) www.motusdanza.it
MOTUS è compagnia residente presso il Teatro Comunale di Siena e presso il Teatro Comunale di Castelnuovo Berardenga (SI), sostenuta dalla Regione Toscana, riconosciuta come Ente di Promozione Sociale, socio fondatore ADAC (Associazione Danza e Arti Contemporanee) e associata ARCI.
All’estero la compagnia ha residenze artistiche a Tuzla (Bosnia & Herzegovina) e a Singapore.
Diretti da Simona Cieri, coreografa e danzatrice, che ha fondato la compagnia nel 1991, i MOTUS hanno prodotto più di 70 lavori, presentati nei maggiori teatri italiani e esteri, e in festival internazionali.
Il lavoro della compagnia è particolarmente stimato all’estero (USA, Singapore, India, Spagna, Olanda, Inghilterra, Portogallo, Grecia, Romania, Bosnia Erzegovina) come dimostrano i riconoscimenti internazionali (Premi TEATARFEST 2006 e 2008). Nel 2009 e 2010 , MOTUS ha ricevuto due apprezzamenti ufficiali del Presidente della Repubblica.
Caratterizzandosi per un repertorio ricco di collaborazioni con altri autori e artisti, la compagnia ha abbracciato la ricerca di nuovi vocabolari in cui il linguaggio gestuale è rivolto alla trattazione di argomenti di impatto sociale. Per questo particolare tipo di ricerca artistica, l’originale stile coreografico della Compagnia è stato definito “civile” o anche “scomodo”, nel senso di un impegno etico e sociale.