Contributi per allevamenti bovini e suini

La misura Fondo latte 2017 copre i costi sostenuti dagli allevatori per interessi maturati su mutui bancari negli anni 2015 e 2016

Mancano pochi giorni alla scadenza di un’opportunità molto interessante per gli allevatori. E’ possibile, infatti, presentare fino al 30 giugno la richiesta per accedere alla misura Fondo latte 2017, destinata alla copertura dei costi sostenuti per interessi maturati su mutui bancari negli anni 2015 e 2016. L’agevolazione è riconosciuta nell’ambito delle regole del “de minimis” per un importo massimo di 15.000 euro. La misura riguarda anche gli allevamenti suinicoli.

Destinato alle imprese produttrici di latte bovino che risultino in regola con i pagamenti dei prelievi sulle eccedenze di produzione lattiera, il contributo previsto può intervenire su finanziamenti bancari rivolti ad una o più delle seguenti finalità: a) investimenti finanziati mediante prestiti a medio e lungo termine a valere sul Fondo Credito; b) consolidamento di passività a breve della stessa banca; c) consolidamento di passività a breve di banche diverse rispetto alla banca finanziatrice; d) pagamento dei debiti commerciali a breve.

La concessione del contributo potrà inoltre essere finalizzata alla copertura di interessi passivi e in tal caso è subordinata alla presentazione di un’attestazione rilasciata dalla banca erogatrice del mutuo, riportante gli estremi del finanziamento ed il dettaglio degli importi per interessi corrisposti dall’interessato negli anni 2015 e 2016.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Stefano Serafini cell. 3351213322, mail [email protected]; Massimo Borri tel 0577/46006, mail [email protected]; Matteo Meniconi 328/0579488 zona Montalcino; Giulio Ciacci 335/1213327 zona Valdichiana; Luigi De Angelis 335/1213328 zona Valdorcia; Giacomo Nerozzi 366/8215159 zona Siena; Carlo Contigiani 335/1213326 zona Valdelsa.