ChiantiBanca punta sul progetto di banca regionale

La nuova filiale è stata realizzata secondo un concept distintivo,  nel design e nella fruibilità dei servizi.

Il progetto di ChiantiBanca di diventare una banca regionale prosegue con decisione. E’ stata aperta, infatti, una nuova filiale a Pieve al Toppo, in provincia di Arezzo. Dopo la firma dell’atto ufficiale di fusione per incorporazione con Banca di Pistoia e Bcc Area Pratese del 20 maggio scorso, l’istituto presieduto da Lorenzo Bini Smaghi allarga ulteriormente gli orizzonti e continua anche nel percorso di apertura di filiali strategiche. Le prossime che verranno messe a disposizione dei clienti saranno a Pisa, a San Giuliano Terme e a Livorno.

Si tratta della secondIMG_2784a filiale in provincia di Arezzo per ChiantiBanca, dopo quella di Ambra, nel comune di Bucine. Una filiale, quella di Pieve al Toppo (via Enrico Fermi, 5 / 7 / 9) che è andata a inserirsi in una zona strategia del comune di Civitella Val di Chiana, a stretto contatto con il cuore produttivo di questa area della nostra regione. In cui è particolarmente presente, ovviamente, il settore orafo. Ma tanti altri gli ambiti artigianali e industriali nei quali operano le imprese (e le famiglie) di questa parte della provincia di Arezzo.

Imprese e famiglie per le quali ChiantiBanca potrà rappresentare un punto di riferimento. Anche “fisico”, con la nuova filiale, che è stata realizzata secondo un concept distintivo,  nel design e nella fruibilità dei servizi. Un modello che punta a valorizzare i servizi di consulenza e di relazione con il cliente. E a semplificare e velocizzare le normali operazioni di cassa: uno spazio aperto, trasparente, che ricorda più un luogo di incontro e di intrattenimento che non una tradizionale filiale bancaria.

Ovviamente presente anche lo sportello automatico, la nuova filiale di Pieve al Toppo è contattabile ai seguenti riferimenti: [email protected], telefono 0577297510 – fax 0577297515.