VOCE AL TERRITORIO – L’assessore Trabalzini: “A Torrita un’estate con tante iniziative”

Nonostante il Coronavirus che ha modificato gli scenari e anche le attività previste in tutta la provincia senese in questa estate 2020 le amministrazioni comunali reagiscono e pensano a quelle iniziative che è comunque possibile organizzare e realizzare.

Il Comune di Torrita di Siena ha infatti dato vita a tutta una serie di eventi che sono e che rappresentano anche un messaggio di fiducia e di ripartenza.

“Siamo a metà di un calendario che abbiamo messo in piedi con tutte le nostre associazioni culturali e ludiche del territorio – afferma l’assessore comunale Roberto Trabalzini –. Abbiamo cominciato ad inizio luglio e poi abbiamo avuto il boom con il Torrita blues festival 2020, con serate che hanno avuto un grandissimo successo. Abbiamo proseguito lo scorso fine settimana con una rappresentazione della compagnia teatrale Teatro Giovani Torrita, anche in questo caso la piazza è stata riempita dai torritesi e non solo. Abbiamo il limite dettato dalle regole anti-Covid, possiamo quindi posizionare solamente 99 sedie e tutte sono state occupate”.

“Abbiamo avuto anche appuntamenti cinematografici – prosegue Trabalzini – e pure quelli hanno riempito la piazza. Abbiamo proposto ‘Nuovo cinema Paradiso’ e ‘Quo vado’ con buonissime presenze. Questo fine settimana ricorderemo invece Giulio Neri, sabato ci sarà in piazza una rassegna musicale lirica e prima anche la presentazione di un libro. Nell’estate vivremo tanti appuntamenti. Credo che abbiamo colto nel segno, tanti torritesi hanno aderito e hanno partecipato in maniera corretta, sempre attenendosi ai controlli di questo periodo. Siamo contenti di aver dato questa opportunità alle associazioni e al tempo stesso a tutti i torritesi”.

“Come amministrazione comunale – commenta l’assessore Roberto Trabalzini – siamo agevolati dal fatto che a Torrita di Siena ci sono delle associazioni molto collaborative, preparate, puntuali e costituite da tanti volontari. Ci danno un sostegno eccezionale, lavoriamo fianco a fianco nell’organizzazione degli eventi e delle iniziative. Siamo debitori alle associazioni per quello che fanno e anche per quello che hanno fatto nel periodo del lockdown per sostenere la popolazione”.

In questo 2020 non è stato invece possibile dar vita al palio dei somari e alla Gran fondo New York: se ne riparlerà nel 2021.

Gennaro Groppa