Lady Florence Phillips, una donna e il suo sogno: collezione di capolavori dalla Johannesburg Art Gallery a Siena

Si presenta come uno degli eventi più significativi della nuova stagione la mostra “Il sogno di Lady Florence Phillips – La Collezione della Johannesburg Art Gallery” e in effetti lo è, per più motivi.

Sicuramente per i contenuti: oltre 60 opere selezionate che attraversano due secoli e le loro più fervide idee e correnti, dall’Impressionismo agli artisti più rivoluzionari ed eclettici del Novecento attraverso gli anni e gli stili e soprattutto la passione. Quella che determina l’opera dei grandi artisti esposti e quella di una donna che, per realizzare il sogno di dare a Johannesburg un museo che fosse anche di valore sociale, mette in campo agli inizi del ‘900 la sua filantropica passione.
Così comincia la storia forte e travolgente che rende la Johannesburg Art Gallery tra le più particolari del mondo e che arriva a Siena con la sua parte migliore.

Ci sono poi i presupposti, che fanno godere appieno il significato anche della mostra. La collezione voluta da Lady Florence Phillips è stata infatti creata, come la galleria, anche grazie alla vendita dei gioielli della signora – tra cui un raro diamante azzurro dono del marito Sir Lionel Phillips, finanziere e magnate dell’industria mineraria – . Lady Florence si appoggiò a all’esperto d’arte Sir Hugh Percy Lane che diventò direttore della galleria nel 1910.

Oggi la mostra “Il sogno di Lady Florence Phillips – La Collezione della Johannesburg Art Gallery”, che porta la firma di Opera – Civita, promossa dal Comune di Siena, diventa quindi l’evento artistico più atteso di Siena. La mostra dei capolavori di Johannesburg sarà aperta dal prossimo 13 giugno al 13 settembre 2020 al Santa Maria della Scala.

La selezione di opere, tra olii, acquerelli e grafiche, ripercorrerà oltre un secolo di storia dell’arte internazionale, dalla metà del XIX secolo fino al secondo Novecento, attraverso i suoi maggiori interpreti: Van Gogh, Degas, Monet, Cézanne, Matisse, Modigliani, Turner, Rodin, Moore, Lichtenstein, Derain, Pissarro, Corot, Sargent, Sisley, Bacon, Rossetti, Warhol, Signac, Picasso e molti altri.

Fino al 13 settembre sarà possibile, quindi, ammirare questa collezione di capolavori presso le sale espositive del Santa Maria della Scala a Siena, attraverso questa grande mostra, a cura di Simona Bartolena e con catalogo Skirà.

Le informazioni, le prevendite e le prenotazioni saranno aperte da lunedì 3 febbraio 2020 al numero +39 0577 286300 o scrivendo una mail a [email protected]