La Francigena in un ‘ciak’: ecco la scuola di cinema e il bando per giovani autori

Torna a ottobre una nuova edizione della scuola di cinema senza sedie, stavolta sulla via Francigena che attraversa la Toscana. Visioni in Movimento, il progetto organizzato da Culture Attive, mette in palio la produzione di due brevi film ed un periodo di formazione per due giovani film-maker europei e dell’area mediterranea.

La residenza si terrà nel mese di ottobre (dal 6 ottobre al 4 novembre) lungo il tratto di via Francigena che va da San Gimignano a Radicofani (seguendo il percorso ufficiale della via), in questo periodo i partecipanti si formeranno in una speciale scuola itinerante dedicata al fare cinema sui territori ed al tema del cammino, conosceranno il percorso percorrendolo a piedi da soli e con gli organizzatori e grazie ai loro tutor potranno approfondire il loro progetto di film, scriverlo e realizzarlo.

Un’esperienza unica, una residenza itinerante, la produzione di due film pensata e realizzata in cammino. La possibilità di formarsi e venire seguiti da tutor professionisti (registi, produttori, tecnici) e di conoscere, lentamente, un territorio unico al mondo. La scuola, curata da Giuseppe Gori Savellini e Giulio Kirchmayr, è diretta dal regista Matteo Oleotto.

“Visioni in movimento” è ideato ed organizzato da Culture Attive con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Cinema e grazie alla collaborazione dei comuni di San Gimignano, Siena e Monteroni d’Arbia con l’associazione Mattador (Trieste) e la casa di produzione Kiné.

Il bando rivolto ai giovani film maker è disponibile a questo link e sul sito www.visionimovimento.com

Per informazioni è possibile contattare la segreteria di Visioni in Movimento all’indirizzo [email protected].