I cento anni dell’orchestra a plettro senese festeggiati con un libro e un concerto

Nell’occasione del centenario dell’orchestra a plettro senese “Alberto Bocci” 1921-2021 è stata presentata oggi la pubblicazione “La tradizione mandolinistica in Italia: l’esempio del Circolo Mandolinistico Senese” a cura di Bernardo Ticci, edizioni Extempora.

Il libro nasce dal desiderio di raccontare la storia di un complesso musicale particolare che, inserita in un più ampio panorama, ne rivela non solo l’importanza nel tessuto cittadino ma anche la valenza divulgativa e artistica. Formate da persone di varia estrazione sociale che si potrebbero definire amanti del pizzico, come scrive nella premessa Bernardo Ticci, “ciò che anima e sprona i membri di queste orchestre (…) è una fortissima passione per la musica, un amore profondo per il mandolino che è visibile, percepibile assistendo ad un concerto del genere. Sembrano inesistenti le differenze di età, spesso soci ottantenni condividono l’esperienza musicale con ragazzini di dieci anni, uniti dalla stessa grande passione”.

Cento anni e sentire ancora la voglia di ritrovarsi per suonare insieme gli strumenti della tradizione: è un traguardo importante ed impegnativo che deve trasformarsi in uno stimolo per proseguire con ulteriore entusiasmo l’attività e proiettare nel futuro una realtà che ha le sue radici nell’associazionismo ma appartiene alla storia della musica e della cultura.

“La storia dell’Orchestra a plettro senese parte da molto lontano e grazie alle celebrazioni pensate per il centenario sarà ancora una volta protagonista in città e nei nostri teatri comunali – ha spiegato Sara Pugliese, assessore alla cultura del Comune di Siena – Il Circolo Mandolinistico Senese, che grazie ad un invito ricevuto dalla presidente Angela Castellarin, ho avuto il piacere di visitare, nasce il 22 novembre del 1921, sono passati tanti anni, l’Orchestra nel tempo si è modificata ma la passione, la dedizione e l’impegno dei musicisti che due volte a settimana si ritrovano in quei locali preparando concerti ed esibizioni non è mutata. La storia del circolo senese è divenuta col tempo un vero e proprio esempio da prendere a modello a livello nazionale, e certamente il testo di Bernardo Ticci lo illustra perfettamente”.

Mercoledì 8 dicembre alle 17.45 al Teatro dei Rinnovati si terrà il concerto dedicato al Centenario dell’Orchestra a Plettro Senese “Alberto Bocci” con il direttore Gabriele Centorbi. Musiche di Vivaldi, Holst e Morricone. Ingresso gratuito e richiesta del super green pass. Prenotazione obbligatoria telefonica al numero 0577292265 o per mail a [ mailto:[email protected] | [email protected] ] .

Dal 13 dicembre sarà inoltre possibile visitare la sede storica del Circolo Mandolinistico Senese in via Franciosa 36, prenotandosi al numero 3498647456. Richiesto Green pass.