Monteriggioni – Alla scoperta dei “presìdi Slow food”

Monteriggioni

Una giornata per i più piccoli con Slow Food Siena, che propone un’iniziativa dedicata ai bambini di prima età scolare, organizzata sul territorio del Comune di Monteriggioni. Domani, sabato 26 maggio si comincia con una sessione mattutina, divulgativa, con videoproiezioni, attività ludiche e degustazioni sensoriali, svolti in ambiente coperto e una successiva fase pomeridiana, svolta completamente all’aperto, dedicata ad una avventurosa passeggiata sui sentieri della selvatica Montagnola senese.

L’appuntamento è presso la Biblioteca di Monteriggioni, in Viale XXV Aprile n. 38 a Castellina Scalo, a partire dalle ore 9.00, per l’inizio delle attività ‘Slow’ che avranno come filo conduttore i Presìdi Slow Food della Toscana.

Durante la mattinata verranno tracciate alcune delle buone pratiche per ‘raccontare il cibo’, affrontando temi di educazione alimentare, biodiversità, stagionalità, filiera corta, mediante l’animazione di speciali ed esclusivi Giochi sui Presidi, come la Mappa per la raccolta dei Presìdi Adesivi, realizzati appositamente per i piccoli intervenuti.

La mattinata si concluderà con una piccola degustazione, completa di analisi sensoriale guidata, supportata da particolari schede di assaggio versione ‘kids’, durante la quale saranno esaminati alcuni formaggi del territorio oltre al Presidio toscano del Pecorino della montagna Pistoiese, nelle sue diverse tipologie di invecchiamento.

Dopo l’interruzione per la pausa pranzo libera (ore 12.30 – 15.00) è previsto il ritrovo per la passeggiata pomeridiana alla scoperta del territorio, seguendo un itinerario che da Castellina scalo permette di risalire le mulattiere che conducono al Castello di Monteriggioni, fiancheggiando parte del corso del torrente Staggia, per poi proseguire, dopo una breve sosta logistica, su avventuroso anello di sentieri tracciato nelle prime pendici del Montagnola senese, intercettando tratti di nuove e antiche vie di comunicazione, ricche di memoria: le mulattiere del Monte Maggio, la Via Francigena, i sentieri segnati del C.A.I., i percorsi scelti da altre associazioni sportive e amatoriali, con occasioni di sosta utili per ‘gustare’ scorci e panorami mozzafiato sulla Val d’Elsa e sul Chianti, durante le quali saranno proposte alcune pratiche di base su orientamento e cartografia, indispensabili per conoscere sempre meglio il nostro paesaggio e necessarie per poterlo salvare e proteggere.

Per informazioni e prenotazioni: Clelia Cirillo cell. 328-0624329, email [email protected].