Difficoltà nel linguaggio: screening e identificazione precoce

 

Nasce “Siamo in tempo?!“, la giornata gratuita promossa dal Centro Dedalo per la valutazione precoce, rivolta ai bambini dai 30 ai 48 mesi.

Difficoltà di pronuncia protratte nel tempo, utilizzo di un vocabolario molto ridotto, ritardi nella formulazione di frasi articolate e di senso compiuto, sono sintomi da non sottovalutare che possono presentarsi nei bambini anche in età prescolare. Per l’identificazione precoce di queste difficoltà nel linguaggio, il Centro Dedalo organizza “Siamo in tempo?!”, la giornata di screening gratuita rivolta ai bambini dai 30 ai 48 mesi che si terrà sabato 28 novembre dalle 14 alle 17 presso il Centro Dedalo a Siena in Via Massetana Romana 64 (sopra l’Euronics) e solo su appuntamento (è necessario chiamare +39 0577 236516 o scrivere [email protected]). Per effettuare lo screening gli operatori specializzati del Centro Dedalo utilizzeranno strumenti e materiali didattici specifici che permetteranno una prima identificazione precoce delle difficoltà fonologiche.

I bambini con un disturbo specifico del linguaggio hanno una probabilità che si aggira intorno al 40-60% di presentare nella loro carriera scolastica un disturbo specifico dell’apprendimento – spiega la dottoressa Valentina Campanella, logopedista presidente dell’Associazione SerenaMenteinoltre molto spesso il passato dei bambini con DSA è segnato da precedenti atipie e ritardi dello sviluppo del linguaggio. Per queste ragioni è necessario intervenire con una valutazione preventiva delle difficoltà nel linguaggio che ci consenta di adeguare la didattica e affrontare il problema in modo efficace e tempestivo”.

Lo screening che verrà effettuato durante la giornata del 28, non sostituisce la diagnosi vera e propria, ma è utile a rilevare la necessità di ulteriori approfondimenti.