Chigiana, il violoncellista Sung-Won Yang e il pianista Enrico Pace tra Liszt e Chopin

Arriva a Siena la stella del violoncello Sung-Won Yang. Martedì 2 agosto, alle 21.15 nella chiesa di Sant’Agostino, l’acclamato solista sudcoreano sarà ospite dell’ottavo Chigiana International Festival & Summer Academy.

Apprezzato in tutto il mondo, tanto nelle vesti di solista quanto in formazioni cameristiche, impegnato a più riprese accanto a grandi musicisti quali Christoph Eschenbach, MyungWhun Chung, Peter Eötvös, Johannes Kalitzke, Laurent Petitgirard e Pascal Devoyon, Sung-Won Yang – insignito, dal governo francese anche del titolo di Cavaliere delle arti e delle lettere – sarà affiancato per l’occasione al pianoforte da Enrico Pace, solista di casa sui palchi delle più prestigiose sale da concerto di tutta Europa e impegnato in un’intensa attività cameristica, accanto a nomi quali Liza Fertschman e Akiko Suwanai, Sharon Kam,  Daniel Müller Schott, Igor Roma e Leonidas Kavakos. Tra i grandi successi, anche il primo premio al concorso internazionale “F. Liszt” di Utrecht nel 1989.

E proprio Franz Liszt (1811-1886) sarà al centro del programma proposto a Siena per il Chigiana International Festival, che prevede un pot-pourri che da Liszt arriva alla Sonata in sol minore op. 65 di Frederic Chopin (1810-1849). Un accostamento non casuale, visto che di Chopin Liszt fu grande estimatore. Scritta da Chopin nel 1847, la Sonata in sol minore per violoncello e pianoforte è una delle ultime composizioni del pianista polacco, tra le poche eccezioni di epoca matura nelle quali Chopin si allontana dal pianoforte solista. Dedicata al violoncellista e amico Auguste Franchomme, è in costante equilibrio tra un dialogo armonico fra i due strumenti e l’emergere del pianoforte quale protagonista, impegnato in passaggi virtuosi e tecnicamente impegnativi. La Sonata op. 65 è brano di non frequente ascolto, raffinato finale di un programma squisito.

La prima parte della serata sarà invece dedicata a Franz Liszt, di cui verrà eseguita una selezione di brani, propositi nella versione arrangiata da Enrico Pace e Sung-Wun Yang per pianoforte e violoncello: l’Elégie n. 1, brano di struggente bellezza, , quattro delle sei opere per pianoforte solo, sullo stile dei Nocturnes, intitolate Consolation (1849-1850), di cui verranno proposte la n. 1, n. 3, n. 4 e n. 6 –  Romance Oubliée (1880), che dà il nome all’intera serata, realizzata in quattro versioni per pianoforte solo, per violino e pianoforte, per viola e pianoforte e, come la si potrà ascoltare martedì sera, per violoncello e pianoforte. Il programma prosegue con La lugubre Gondola (1882-1883), breve brano – composto anche per violino e pianoforte – che trascrive in musica il sogno di una gondola funebre intenta a trasportare un feretro. Opera dal linguaggio modernissimo, elegiaca e commovente.

A comunicare, però, il senso più autentico del “silenzio”, tema centrale dell’intero Chigiana Festival 2022, è la composizione Die Zelle in Nonnenwerth (1883), trascrizione per violoncello e pianoforte dell’omonimo Lied scritto molti anni prima su testo di Felix Lichnowsky; un quadro riuscito dell’atmosfera quieta e solitaria – ricordata da Liszt in prima persona – del convento di Nonnenwerth, piccola isola sul fiume Reno. Chiude la serata Cantique d’Amour, brano finale dell’opera “Harmonies poétiques et religieuses III”.

 

Biglietteria e informazioni I biglietti dei concerti sono in vendita sul sito www.chigiana.org fino alle 16 del giorno del concerto e alla biglietteria di Palazzo Chigi Saracini, dal lunedì al sabato dalle 12 alle 18; inoltre il giorno del concerto la vendita proseguirà presso le rispettive sedi, a partire da due ore prima dello spettacolo.

Prezzo unico di 10 euro (posti ridotti 5 euro); quelli della sezione “Chigiana Factor” tutti a 5 euro. Le riduzioni sono riservate agli studenti, ai giovani sotto i 26 anni, alle persone di età superiore ai 65 anni, agli abbonati Miv della stagione 2021/22 e ad altri enti e istituzioni convenzionati.

Per Informazioni: tel. 0577-220922 oppure via e-mail: [email protected] .