A Murlo si scaldano i motori per la settima edizione di BluEtrusco

Tutto pronto a Murlo per l’edizione 2022 di BluEtrusco, il festival della cultura etrusca. Da venerdì 22 a domenica 24 luglio l’antico borgo murato, a pochi chilometri da Siena, sarà animato da rievocazioni storiche, laboratori didattici, percorsi di archeotrekking, conferenze e stand che presenteranno piatti e menù che si rifanno ai sapori più antichi.

A Murlo, negli anni Novanta, uno studio dell’Università Statale di Torino scoprì sorprendenti analogie fra il DNA etrusco e quello dei murlesi ed è qui che sorge uno degli insediamenti archeologici etruschi più importanti in Italia, Poggio Civitate, i cui reperti archeologici sono custoditi nel Museo archeologico di Murlo.

Il programma di venerdì 22 luglio. BluEtrusco, giunto alla settima edizione, si aprirà alle ore 15 con la visita guidata al Museo Archeologico di Murlo che sarà anche la sede del ciclo di conferenze organizzate per approfondire la storia e la civiltà etrusca con esperti, ricercatori, archeologi. Venerdì 22 luglio, alle ore 17.30, si terrà l’incontro con la direttrice del Museo Archeologico di Vetulonia, Simona Rafanelli, mentre alle ore 18.20 sarà la volta dell’intervento di Camilla Colombi, dell’Istituto Archeologico Germanico di Roma. BluEtrusco proseguirà alle ore 20 con la Cena Etrusca a cura del Ristorante ‘Libridinoso’ con prenotazione obbligatoria al numero 0577 814099.

L’omaggio a Dante Alighieri. Storia antica ma non solo. BluEtrusco renderà omaggio anche al Sommo Poeta con un viaggio letterario-teatrale nell’ambito del progetto “Dell’Arte Contagiosa” articolato in tre anni, uno per ogni Cantica della Divina Commedia. Partito nel 2021 con l’Inferno, il 2022 è dedicato al Purgatorio e prevede 33 tappe, ognuna corrispondente a un canto del Purgatorio stesso. Lo spettacolo, in programma venerdì 22 luglio alle ore 21.30, racconterà Dante come uomo e la sua quotidianità nel Trecento, prima di passare alla spiegazione cosmologica e catartica della Commedia e all’analisi del Canto XIX. La narrazione sarà accompagnata da filmati proiettati su un grande schermo in ferro battuto. In quell’occasione, si svolgerà anche una mostra temporanea, della durata di un giorno, con riproduzioni di dipinti e disegni degli illustratori storici del Poema Dantesco.

Informazioni. La tre giorni è organizzata dal Comune di Murlo in collaborazione con Associazione culturale Murlo, Pro Loco di Murlo, Circolo Arci di Vescovado di Murlo, Asd Vescovado e Asd La Sorba di Casciano di Murlo, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Siena, Unione dei Comuni della Valdimerse e Fondazione Musei Senesi. Per conoscere il programma di BluEtrusco, è possibile visitare il sito www.comune.murlo.siena.it, seguire la Pagina Facebook BluEtrusco Murlo, il profilo Instagram BluEtrusco Murlo, contattare il numero 0577-814099 oppure inviare una mail a [email protected]