La Giornata mondiale della guida turistica





Per la Giornata mondiale, evento sicuramente poco conosciuto e poco pubblicizzato, l’Associazione nazionale delle Guide turistiche organizza anche quest’anno quasi 200 eventi in tutta Italia

Il 21 febbraio è la Giornata mondiale della guida turistica. Sono professionisti a cui sono particolarmente vicino perché rappresentano, a mio parere, un pezzo fondamentale dell’accoglienza turistica e perché si trovano adesso minacciati da una liberalizzazione voluta a livello dell’Unione Europea (chi ha l’abilitazione a guida in un paese può esercitare la professione sull’intero territorio Ue) a evidente discapito della competenza e della qualità del servizio.

Per la Giornata mondiale, evento sicuramente poco conosciuto e poco pubblicizzato, l’Associazione nazionale delle Guide turistiche organizza anche quest’anno quasi 200 eventi in tutta Italia, già a partire da oggi, venerdì 17 febbraio e per tutto il fine settimana (il programma delle varie iniziative è aggiornato sul sito http://giornatadellaguida2017.webnode.it/eventi-in-italia/).

Segnalo volentieri il programma di Pisa, dove sono previste quattro visite guidate gratuite (si paga solo l’ingresso a musei e monumenti) in quatto giorni a quelle autentiche meraviglie che sono il Camposanto monumentale, Palazzo Reale, Museo nazionale di San Matteo e Battistero (per informazioni scrivete a agtpisa@virgilio.it).  A Genova, invece, ci saranno itinerari alla scoperta delle vestigia di epoca romana, a Firenze all’Istituto degli Innocenti, ad Assisi alla Basilica di San Francesco, e ben otto sono le località delle Marche coinvolte, fra cui anche Genga, Loreto e Senigallia.

Quest’anno le visite guidate di tutta Italia avranno anche una finalità di solidarietà, con raccolta dei fondi a favore di tre progetti che interessano le zone colpite dal terremoto in questi mesi.

Anche se non fanno ufficialmente parte del programma della Giornata mondiale, a Siena invece le guide turistiche saranno le protagoniste assolute anche di questo fine settimana, grazie agli appuntamenti della rassegna Febbraio al Museo: sabato 18 con l’ormai tradizionale appuntamento per bambini e famiglie al Santa Maria della Scala di #SienaFrancigenaKids e con l’intrigante Le Stagioni delle Torri a Siena;  domenica alla Pinacoteca nazionale con la “caccia al leone” fra i dipinti della scuola senese ed ai capolavori del Museo Civico (tutte le informazioni sulle visite sono nel calendario eventi di www.enjoysiena.it).

Roberto Guiggiani