Il Rotaract Siena celebra i suoi primi 50 anni alla Certosa di Pontignano con un galà per la Pediatria e per “Il piccolo principe”

Mezzo secolo dedicato all’impegno sociale e alla solidarietà verso chi ha più bisogno, valori che da sempre contraddistinguono l’associazione. Nella splendida cornice della Certosa di Pontignano il Rotaract club di Siena spegnerà questo sabato 15 giugno le 50 candeline e lo farà dalle 19.30 con una cena a buffet dal tema musicale e, a seguire dalle 22,30, con il party degli ’80febbre.

La gloriosa storia del Rotaract di Siena inizia il 14 marzo del 1969, un anno dopo la fondazione del primo Rotaract Club in North Carolina, negli Stati Uniti. Oggi è un club numeroso dove tanti giovani dai 18 ai 31 anni hanno scelto di mettersi a disposizione per fare del bene per la loro comunità, come lo stesso presidente del Rotaract Siena, Eugenio Mazzi (nella foto, sotto).” Un grande orgoglio per me essere il cinquantesimo presidente di questa gloriosa associazione e spero che il lavoro svolto sia così proficuo da poter far gettare le basi per altri cinquant’anni di storia!”.

Cinquant’anni e non sentirli, e se l’appuntamento di sabato concluderà l’annata 2018/2019, il Rotaract guarda dritto e fiducioso verso il futuro: venerdì 21 Giugno,all’Hotel Garden di Siena avrà infatti luogo il passaggio di consegne tra l’attuale Presidente Eugenio Maria Mazzi e l’incoming Riccardo Intruglio.

Ad essere protagonista per la cena del 50ennale sarà ovviamente la beneficenza. Nel segno dello spirito di servizio dell’associazione, il ricavato della serata sarà destinato all’acquisto di un macchinario per l’Unità operativa di Pediatria dell’ospedale Le Scotte della nostra città ed una maxi Tv per l’Associazione Autismo “Il piccolo principe”.

La serata prevede un dress code con abito scuro

Per info e prenotazione: Eugenio Mazzi – 3401463881 – [email protected]

Carlotta Potenti – 3293370224 – [email protected]

Federico Mazzi – 3899628247

L’offerta minima sarà di 45 euro