Lauretana in cammino e Romea Sanese: dai percorsi storici di Siena parte la valorizzazione del turismo ‘lento’

Nell’anno dedicato dal Mibact al turismo lento anche l’amministrazione comunale di Siena vuole dare un’opportunità a chi fa visite ‘a passo rilassato’. Lo fa valorizzando i due cammini snodo della via Francigena: la via Lauretana e la ‘Romea Sanese’. I due appuntamenti, il primo in calendario dal 19 al 22 aprile ed il secondo il 12 maggio, sono stati presentati alla conferenza odierna a palazzo Maccherini

“La giunta crede in progetti dove sono presenti più comuni – ha spiegato l’assessore al turismo Alberto Tirelli -. Vogliamo unire il turismo religioso al turismo lento. Abbiamo inoltre in mente iniziative per le celebrazioni Cateriniane”.

Il primo evento, che si chiama “Lauretana in cammino ” vede la partecipazione di 7 comuni: Siena, Asciano, Rapolano Terme, Sinalunga, Torrita di Siena, Montepulciano, Cortona. Il cammino si snoderà nelle Crete senesi durante i giorni della Pasqua.

“Partiremo il venerdì santo, un giorno prima per fare fermare i turisti a Siena e visitare bellezze come il Santa Maria della Scala – afferma l’assessore di Asciano con delega alla Via Lauretana Elisa Bardelli-. Il sabato da Siena arriveremo ad Asciano. Per la domenica di Pasqua faremo tappa a Torrita e il lunedì concluderemo il nostro percorso raggiungendo Cortona”.

I partecipanti potranno prendere parte all’intero cammino dal venerdì santo al lunedì di Pasqua, oppure partecipare a una singola tappa, grazie anche alle navette che ogni giorno faranno partenza e rientro da Siena.  Le prenotazioni potranno essere effettuate nel punto vendita C-way Siena in piazza Duomo, 1 online sul sito: www.c-way.it, scrivendo agli indirizzi: [email protected] o [email protected]

Il secondo appuntamento vedrà come protagonista la via Romea Sanese, sarà domenica 12 maggio. La partenza è alle 8.30 da piazza San Francesco con registrazione alle 7.45.Il percorso di 25 km è anche diviso in due tappe più brevi e percorribili singolarmente. La prima, di 13 km, collega Siena a Quercegrossa mentre la seconda di 12 km parte da Quercegrossa alle 14.30 e termina a Castellina in Chianti alle 18.30. Alle 19.30 rientro in pullman dal parcheggio Baldassarre Peruzzi.

” La via Romea Sanese seppure secondaria è una via importanitissima, da qui sono passati imperatori del Sacro Romano Impero e papi come Leone dei Medici – ha concluso Vito De Meo, del gruppo archeologico Salingolpe-.Il nostro obiettivo è dar vita ad una percorso culturale naturalistico di collegamento storico tra Siena e Firenze. Un progetto incentrato nella valorizzazione e fruizione di questa antica via che, fin dal Trecento fu fulcro di scambio di merci e persone”.

Marco Crimi