Quidditch: i Ghibellines di Siena arrivano in Nazionale




Quattro giocatori del Siena Ghibellines Quidditch Club convocati nella Nazionale Italiana Quidditch che disputerà gli European Games ad Oslo.

La Nazionale Italiana Quidditch si tinge (un po’!) di bianconero: dopo la buona prova alla Coppa Italiana Quidditch 2017 di Brindisi, quattro giocatori del Siena Ghibellines Quidditch Club sono stati convocati nella selezione nazionale che disputerà gli European Games ad Oslo (Norvegia) il prossimo 7 e 9 luglio.

Gli azzurri del quidditch, guidati dal coach Michele Genovese (Green Tauros Quidditch Torino), prenderanno parte al prestigioso torneo internazionale assieme ad altre quindici squadre da tutto il continente e faranno parte del girone B con Spagna, Germania, Austria e Catalogna (che, nel mondo del quidditch, ha una lega indipendente da quella spagnola).

I giocatori senesi convocati sono equamente distribuiti per genere: si tratta della cacciatrice/cercatrice Alessia Bruttini, della battitrice Erika Crociani, del portiere/cacciatore Francesco Pacciani (capitano della squadra bianconera) e del battitore/cercatore Tommaso Ruscitti.

Per Crociani si tratta di una riconferma in azzurro, dopo la buona prova alla World Cup 2016 di Francoforte, mentre gli altri tre atleti saranno alla loro prima apparizione in nazionale: nel caso di Pacciani e Ruscitti si tratta del coronamento di un percorso iniziato già a gennaio, quando il coach torinese aveva deciso di includerli all’interno del proprio progetto tecnico invitandoli ai ritiri mensili della selezione nazionale; Bruttini (la più giovane tra i convocati ghibellini) ha invece ricevuto una chiamata all’ultimo minuto, anche in virtù della sua ottima prestazione alla Coppa Italiana dello scorso 20 e 21 maggio.

La Nazionale Italiana Quidditch che si presenterà ad Oslo risentirà di alcune assenze pesanti, ma durante la stagione ha avuto modo di perfezionare il proprio sistema di gioco e di sviluppare una propria identità tattica; l’obiettivo primario sarà certamente quello di migliorare la prestazione della World Cup 2016, quando l’Italia fu eliminata dal Belgio agli ottavi di finale.

Difficile fare un pronostico sull’esito dell’Europeo: oltre alle grandi favorite di sempre come Regno Unito e Francia, potrebbero fare bene anche squadre come Turchia, Belgio, Germania e l’ospitante Norvegia.

Questi quattro Paesi hanno visto crescere esponenzialmente il livello dei propri club ed è bene ricordare che la finale della European Quidditch Cup 2017 (la coppa europea tra i migliori club di tutte le leghe del vecchio continente) ha visto contrapporsi sul campo di Mechelen, in Belgio, proprio una squadra belga (l’Antwerp Quidditch Club) ed una turca (gli Unicorns dell’Università Tecnica del  Medio Oriente, di Ankara).

Per il club senese, si tratta di un grande risultato: oltre all’orgoglio di vedere quattro dei suoi atleti con la maglia azzurra, l’esperienza che i bianconeri potranno maturare in un torneo importante come gli European Games andrà a sicuro beneficio di tutta la squadra.

Il Quidditch babbano è ispirato allo sport fittizio uscito dalla penna di J.K. Rowling, autrice della saga di romanzi di Harry Potter che ha conquistato tutto il mondo. Il gioco è stato riadattato utilizzando elementi del rugby, del calcio e del dodgeball.