Costone: occasione persa per Vismederi. Il Drago e la Fornace ancora a segno




Occasione persa per la Vismederi Costone che sfiora il colpaccio a San Vincenzo, mentre le ragazze de Il Drago e la Fornace vanno nuovamente a segno al PalaOrlandi.

Basket Serie C Silver
68-63
Parziali: 17-21, 33-39, 52-50
BASKET SAN VINCENZO: Agostini 4, Perin 26, Franceschini 7, Roberti 9, Bezzini 10, Corzani 10, Quagli, Pagni 2, Canuzzu, Govi, Staccioli ne, Macchia ne. All. Baroni
VISMEDERI COSTONE SIENA: Benincasa 15, Bruttini 19, Tognazzi 13, Cessel, Bonelli 5, Ricci 9, Catoni 2, Chiti, Manetti, Nepi ne, Mini ne, Marraffa ne. All. Binella
ARBITRI: Dori e Verdi

La Vismederi sfiora il colpaccio a San Vincenzo, lottando fino all’ultimo contro una delle più accreditate compagini del girone. I tirrenici però non sono apparsi così irresistibili, eccetto Perin (26) uomo partita. Binella manda in campo un quintetto inedito, con Cessel e Bonelli al fianco del trio di base. E’ una Vismederi eclettica in partenza che macina gioco e canestri (2-9 al 4’, 4-16 al 6’), con Tognazzi assai produttivo.

Poi arrivano i primi cambi, ma Chiti e Manetti non carburano e San Vincenzo ne fa 8 di seguito riavvicinandosi (17-19 al 9’). La risposta gialloverde matura a inizio 2^ frazione, grazie ai canestri di Bruttini e Ricci (17-25 al 12’), ma un altro parziale dei locali riporta le squadre a contatto di gomito (25-27 al 16’). La Vismederi però tiene duro e all’intervallo senesi a +6.

Seconda parte di gara con S.Vincenzo che cerca di chiudere i giochi con Perin che dall’arco (5/8) trova conclusioni importanti, ma i senesi, nonostante alcune palle perse banalmente e le pessime medie ai liberi (8/21), nonché nel tiro complessivo, sono sempre lì (50-50 al 28’). Anche all’inizio dell’ultimo quarto la gara va avanti punto a punto, con Ricci che trova al 33’ la bomba (unica per il Costone) del 55-57.

Poi ecco nuovamente un break letale di 10-0 per S.Vincenzo che si porta sul 65-57; la gara sembra finita qui, ma i gialloverdi stringono i denti, Cessel cattura rimbalzi (13 in totale come Bruttini) e palle a metà campo che vengono trasformate da Bruttini e Benincasa (66-63 a 1’ e 20” dalla sirena). Alcune decisioni arbitrali alquanto dubbie, come lo sfondamento fischiato a Benincasa, decretano il ko senese, così come la bomba di Tognazzi del possibile 66 pari, che non va.

Basket Serie B femminile
49-33
Parziali: 7-5, 20-13, 31-22
IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE SIENA: Nosella 3, Renzoni, Barbucci 9, Dragoni 7, Bonaccini 10, Oliva 8, Nardi 8, Burrini 2, Corbini 2, Pierucci ne, Sadotti ne, Tarso ne. All. Fattorini
AVVENIRE 2000 RIFREDI: Morlotti 9, Zara 3, Losi 4, Pieretti 3, Vigna 6, Trucioli 6, Fortini Della Bruna 2, Marangoni, Matteini, Pitau. All. Dingacci
ARBITRI: Carlotti e Panicucci

Il Drago e la Fornace va ancora a segno sconfiggendo il Basket Avvenire 2000 Rifredi dopo una partita giocata con grande efficacia dalle giocatrici senesi. Primo quarto di studio per entrambe le formazioni, dove si segna con il contagocce. Nella frazione successiva invece il Costone fa intendere chiaramente quello che vuole, alzando un baluardo difensivo contro il quale le fiorentine non trovano varchi accessibili.

Al riposo sono 7 le lunghezze di vantaggio collezionate dalle bianconere. Alla ripresa del gioco, Bonaccini continua a dirigere le operazioni in cabina di regia con grande sapienza (resterà in campo per 38’ risultando anche la miglior realizzatrice dell’incontro, unica giocatrice del match in doppia cifra).

Barbucci, Nardi e Dragoni si incuneano nelle maglie avversarie, mentre Nosella spazza nel pitturato. L’ultimo quarto è tutto di marca senese, con a referto anche le giovani Burrini e Corbini. Un successo che conferma le qualità del gruppo e il lavoro svolto da coach Fattorini.