Poggibonsi calcio, scende in campo l’ennesima rivoluzione





tifosi_poggibonsi

Una nuova rivoluzione in casa giallorossa. Sia a livello societario che tecnico. A distanza di due sole settimane, Daniele Casella si sfila dall’universo giallorosso: nella dirigenza, che si era formata a fine novembre con il passaggio delle quote dalla precedente gestione, rimane dunque il solo Gaetano Mesce, indicato inizialmente come vice presidente e ora, a meno di ulteriori ingressi, unico addetto ai lavori al vertice del sodalizio. E sulla panchina del Poggibonsi, sempre a distanza di una quindicina di giorni, riecco Andrea Mosconi: il tecnico, nonostante le tre vittorie consecutive di novembre, era stato esonerato in coincidenza dell’ingresso della nuova proprietà per fare posto ad Alessio Lucia, ora sollevato dall’incarico dopo aver diretto regolarmente l’allenamento nel pomeriggio di mercoledì allo Stefano Lotti. Uno scenario in continuo movimento per un Poggibonsi che, in materia di certezze per il domani in ambito societario, è quasi ai minimi storici a giudicare dalla catena di eventi successivi al periodo della famiglia Pianigiani. La classifica vede invece i Leoni in terzultima piazza e prossimi a confrontarsi, nel turno prenatalizio della serie D, con il Delta Rovigo in trasferta. Una big, dunque, sul sentiero sempre più complicato da attraversare per i Leoni, in un periodo che appare sempre più delicato e pieno di colpi di teatro tra l’apprensione per il futuro più volte manifestata dai sostenitori, presenti l’altra sera fino a tardi per conoscere gli esiti del faccia a faccia tra le componenti nel chiuso dello spogliatoio.