Basket: primo stop casalingo per la Vismederi Costone. Vittoria ligure per il Drago e la Fornace




Arriva il primo stop casalingo per la Vismederi Costone. Le ragazze de Il Drago e la Fornace vincono in Liguria.

Basket Serie C Silver
68-71
Parziali: 15-23, 31-40, 58-54
VISMEDERI COSTONE SIENA: Benincasa 27, Bruttini 24, Tognazzi 11, Chiti 4, Manetti 2, Cessel, Bonelli, Ricci, Catoni, Mini, Nepi ne, Marraffa ne. All. Binella
OTI GALLI: Neri 4, Capponi 2, Cappanni 5, Dolfi 23, Mascherini 23, Malacario 8, Barbieri 2, Baglioni 2, Baldi 2, Falcioni ne, Gueye ne, Merico ne. All. Baggiani
ARBITRI: Melai e Panicucci

La Vismederi cade in casa per la prima volta in questa stagione, soffrendo la partenza accelerata dell’Oti Galli ( (7-18 al 6’) che sembra volare sul parquet. Ci vorranno 20’ ai gialloverdi per prendere le dovute misure a una squadra che anche sotto canestro appare ben strutturata.

Cessel, primo cambio dei lunghi per Binella, riesce a contenere Cappanni, contribuendo alla causa rimbalzi (terminerà con 9 di valutazione, 15’ in campo, 5 rimbalzi, 4 recuperi e una stoppata, come inizio può andare). Il contropiede è l’arma migliore per gli uomini di Baggiani che all’intervallo sono avanti di 9 lunghezze.

Ma ecco che Benincasa (32 di valutazione) diventa mattatore sia da fuori che con le sue penetrazioni, mentre Bruttini (22 di valutazione) innesca una serie di canestri che contribuiscono a un parziale mozzafiato (19-1). Da qui il primo vantaggio di marca gialloverde (47-45 al 25’) che diventa un 54-47 al 27’.

L’Oti sembra alle corde, ma Dolfi e Mascherini non mollano e si rifanno sotto trovando al 35’ il controsorpasso. La gara da questo momento è un vero e proprio stillicidio: Chiti trova da sotto 2 canestri importanti, mentre non esplodono le 4 bombe scagliate da Bonelli.

E’ di Mascherini la tripla che fa male a 2’ dal termine (64-67), ma Bruttini e Benincasa trovano ancora due guizzi che riportano la Vismederi avanti di 1 (68-67 a 1’ e 05” dal termine. Purtroppo l’antisportivo fischiato a Benincasa a 40” dalla sirena è letale (68-69), poi Malacario dalla lunetta mette fine alla contesa.

Basket Serie B femminile
40-47
Parziali: 17-11, 25-20, 31-37
PALL.LAVAGNA: Annigone 9, Belfiore 10, Primavori ne, Fantoni 10, Spinelli ne, Bianchino, Aldrighetti, Donati, De Scalzi ne, Garbarino, Gaiaschi. All. Daneri
IL DRAGO E LA FORNACE COSTONE SIENA: Nosella 4, Renzoni 3, Barbucci 9, Dragoni 10, Bonaccini 8, Oliva 11, Burrini 2, Sardelli ne, Burrini 2, Corbini ne, Pierucci ne, Giorni ne. Tarso ne. All. Fattorini
ARBITRI: Mammoia e Rigato

Il Drago e la Fornace Costone, con grande spirito di sacrificio e con la mentalità di chi vuole a tutti i costi vincere, si impone in terra ligure sconfiggendo la Pall.Lavagna dopo aver inseguito per oltre metà gara. La partenza delle senesi infatti non è delle migliori, con le padrone di casa che fanno la partita chiudendo a +6 la prima frazione.

Durante la pausa coach David Fattorini cerca di spronare le sue ragazze che sembrano ascoltarlo, tanto che le cose nel secondo periodo vanno sensibilmente meglio, ma ancora c’è da faticare per riuscire a prendere le misure alle avversarie.

E’ nella 3^ frazione che le senesi si scatenano, piazzando un parziale di 6-17 che annichilisce le liguri. Oliva, Dragoni e Barbucci non perdonano, mentre Bonaccini orchestra al meglio. Ma il merito di questa vittoria va attribuito a tutta la squadra che si è saputa sacrificare in difesa, riuscendo a piegare una formazione assai ostica.