VR: una realtà quotidiana sempre più aumentata

Quando pensiamo alla realtà virtuale (VR), immaginiamo qualcosa di fantastico che accadrà in un lontano futuro. Tuttavia non siamo ancora consapevoli che in realtà il futuro è già qui e lo ritroviamo nel mondo dei giochi e dei videogiochi ma anche in altre tecnologie che fanno parte della nostra quotidianità.

La realtà aumentata ha già rivoluzionato il mondo del gioco il quale diventa sempre più un’esperienza interattiva e coinvolgente che immerge completamente il giocatore in un mondo virtuale adatto a tutte le esigenze. Nel mondo dei giochi i casinò di VR infatti sono un esempio di tecnologia 3D e VR così perfetto che è come entrare in una vera sala da gioco dove poter scegliere il proprio posto e iniziare a giocare come nella realtà.  Infatti numerose case di gioco fanno a gara per offrire un esempio di miglior roulette online virtuale che si avvicina il più possibile alla realtà. Questo tipo di roulette, avvalendosi del famosissimo Oculus Rift, offrono al giocatore delle esperienze così veritiere che davvero diventa difficile trovare le differenze con una roulette dal vivo. Non solo si può giocare con un dealer dal vivo, ma si può anche sentire il rumore della pallina che gira sulla ruota. 

Le stesse tecnologie si ritrovano ovviamente anche nei videogiochi i quali, possiamo dire con certezza, sono i pionieri della VR.  Infatti con l’avvento della realtà virtuale l’immersività di gioco aumenta sempre più e Skyrim, noto gioco VR per Playstation che ha già catturato l’attenzione di tanti video gamers, è un vero e proprio esempio di quello che questa tecnologia è in grado di fare. Skyrim, infatti, introdurrà nella nuova edizione la possibilità di usare un dispositivo in grado di sentire gli odori, che di certo farà fare un balzo in avanti ulteriore al realismo in game. VR Feelreal, ideato dal profumiere ed olfattologo Bogdan Zubchenko, è  un nuovo accessorio per PlayStation VR, HTC Vibe, Oculus Go, Oculus Rift e Samsung Gear VR in grado di riprodurre gli odori degli oggetti presenti nel mondo di gioco che funziona grazie alla presenza di cartucce sostituibili contenenti degli aromi.

La realtà virtuale aumentata è quindi nata con i videogiochi e i giochi online ma ben presto, poichè stimola la curiosità e migliora la vita delle persone, sarà estesa in altri ambiti come ad esempio quello medico.

La medicina si avvale spesso della tecnologia e nello specifico la realtà virtuale è alla base della Cyberterapia un tipo di riabilitazione psicologica d’avanguardia che stimola la multisensorialità del paziente riproducendo caratteristiche degli ambienti di vita. Inoltre la VR è un valido alleato nel trattamento di disturbi visivi molto gravi perché regalano la possibilità al paziente di vedere una simulazione di vita molto vicina a quella reale. 

Un altro ambito dove questa tecnologia 2.0 consente di apportare notevoli cambiamenti è quello dell’e-commerce dove potrebbero essere abbattute le frontiere virtuali e di conseguenza non ci sarebbero più differenze tra un negozio fisico e uno online in quanto si potranno provare vestiti, creare dei mobili da comprare per la propria casa e persino truccarsi. Insomma possiamo certamente dire che la realtà virtuale potrebbe risolvere tanti dei nostri problemi quotidiani legati alla distanza e può anche migliorare la qualità della vita.

Tuttavia per alcune di queste performance appena descritte dobbiamo attendere ancora un po’ di tempo ma intanto possiamo godere di tutte le migliorie che la VR sta apportando nel mondo dell’intrattenimento e della medicina.

Tags